ALVIGNANO: TRADIZIONALE PROCESSIONE DEI CONTADINI IERI MATTINA AL CULTO DI SAN FERDINANDO D’ ARAGONA PER PROPIZIARE LA PIOGGIA

Giuseppe Terminiello|ALVIGNANO. Si è ripetuto ieri come ogni anno, il rito di penitenza , in segno di fede della comunità di Alvignano che in questa giornata si rivolsero decenni fà a San Ferdinando D’Aragona per la mancata pioggia nei campi .

Secondo una vecchia tradizione e ripercorrendo le abitudini dei contadini, i cittadini, all’alba si sono ritrovati presso l’ abitazione di Esterina Mennillo in località fraolise ( la custode della tradizionele croce che va tramandata da padre in figlio e che ancora oggi viene portata in processione), per poi raggiungere la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo per prendere l’effige del Santo, per poi proseguire verso il cimitero del paese (luogo del ritrovamento delle ossa del Santo, la Basilica di Santa Maria di Cubulteria) dove è stata celebrata la Santa Messa officiata da Don Pasqualino Rubino e Don Stefano Pastore. L’usanza ripercorre attraverso questa processione penitenziaria (detta anche processione dei campagnoli ) per chiedere la grazia a San Ferdinando d’Aragona patrono delle comunità di Alvignano e Dragoni richiamando la pioggia per permettere l’irrigazione dei campi e far crescere rigogliosamente le svariate colture.

 

 

About Redazione (8541 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: