Ultime notizie

SABATO 12 MAURIZIO MEROLLA E FRANCO MANTOVANELLI SUI PALCHI DI ALVIGNANO E CASTEL CAMPAGNANO

Due spettacoli musicali di primissimo piano per due piazze che faranno da sfondo ad un altro fine settimana all’insegna dell’intrattenimento e del varietà targato Festival Jovinelli, giunto quest’anno alla sua 13esima edizione e dedicato al grande Totò nel cinquantenario della sua scomparsa.Sarà ancora la rinomata kermesse di respiro nazionale ad animare il prossimo week-end ma stavolta non a Caiazzo, capofila e centro del cartellone di appuntamenti finanziato dalla Regione Campania con i fondi Poc 2014/2020, a valere sulla azione 3 “Iniziative promozionali sul territorio regionale” nell’ambito della linea strategica 2.4 “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura”.Sabato 12 maggio, difatti, a partire dalle ore 21, la carovana del festival intitolato al celebre impresario di origini caiatine, Don Peppe Jovinelli, si trasferirà nelle vicine comunità di Alvignano e Castel Campagnano per una serata tutta da godere e con dell’ottima musica da ascoltare.  “Napule è ‘na canzone” è il titolo dello spettacolo in programma nella piazzetta di Squille, amena frazione di Castel Campagnano, a cura del Maestro Franco Mantovanelli e della sua orchestra che interpreteranno le più belle canzoni napoletane di ieri e di oggi. Un excursus attraverso i brani del cosiddetto periodo d’oro della Napoli musicale, tra la fine dell’800 e l’inizio del 900, un periodo che ha visto all’opera autori quali Salvatore di Giacomo, Ferdinando Russo, Libero Bovio ed altri che, con i loro versi, hanno reso immortale la canzone napoletana. Ben 4 musicisti ed 8 cantanti interpreteranno i brani sia in forma solistica che in coro armonizzato, con una parte del repertorio dedicata al repertorio umoristico napoletano.

Sempre sabato sera alle 21, ma ad Alvignano, in piazza Giovanni Greco, località San Pietro, andrà in sena lo spettacolo musicale “Stupire ti farò” curato dalla compagnia del Maestro Maurizio Merolla. La vicenda artistica ripercorre la storia di “Polvere di Stelle”, un amarcord senza lacrime per riscoprire quella palestra che, dai palchi del Cafè Chantant e dell’Avanspettacolo,  fece nascere comici del calibro di Maldacea, i De Filippo, Rascel, Macario, Dapporto, Totò, Taranto, Petrolini, tanto per citarne alcuni, capaci di ergere a modelli di epoche senza tempo, le proprie maschere comiche.Sarà Maurizio Merolla, epigono indiscusso del vasto campionato comico degli “artisti di razza”, con i suoi artisti della Compagnia del Varietà, ad allestire un recital comico-musicale dallo stile elegante, ricco di costumi e di elementi scenografici d’effetto, ed impeccabilmente fedele nell’esecuzione musicale diretta dal Maestro Giuseppe Mazzillo.Le musiche e le canzoni saranno eseguite dal vivo e gli attori, i cantanti e le ballerine ripercorrono canzoni, macchiette, musiche e balli intramontabili conditi da sketch e monologhi esilaranti.

Il Varietà è il genere che furoreggiò negli anni che vanno dalla seconda metà dai primi decenni del Novecento, gradito al pubblico per essere scacciapensieri, spumeggiante, accessibile a tutti tanto che ebbe un successo strepitoso. Canovacci spiritosi e maliziosi, musiche intramontabili e deliziose nell’euforia di una festa accurata nelle scenografie ambientate nei Saloni dello storico Salone Margherita, trasporteranno gli spettatori nella magica atmosfera del varietà!

 

 

 

 

 

 

 

Informazioni su Redazione ()
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: