Ultime notizie

COMUNALI: SILENZIO, DOMANI SI VOTA. 96 I COMUNI IN CAMPANIA, 18 IN PROVINCIA DI CASERTA 10 NELL’ALTO CASERTANO

Dalla redazione. Elezioni comunali: domani si vota. Sono 6.749.654 gli italiani chiamati al voto domenica 10 giugno, dalle 7.00 alle 23.00 per scegliere sindaco e giunta di 761 Comuni. Le elezioni amministrative 2018 si terranno in alcuni capoluoghi di provincia, un capoluogo di regione, 109 città con più di 15mila abitanti e 652 comuni pari o inferiori a 15.000 abitanti. Diventerà primo cittadino, nelle città con meno di 15mila abitanti, chi otterrà la maggioranza dei voti; nelle città con oltre 15mila abitanti, in caso di ballottaggio, si voterà domenica 24 giugno.“A  Caserta o meglio in provincia di Caserta, saranno ben 18 i comuni   che andranno al voto per eleggere sindaci e consiglieri comunali domani 10 giugno.

A rinnovare l’assise in provincia di Caserta saranno i comuni di: Alife, Caiazzo, Cancello ed Arnone, Cellole, Galluccio, Gricignano di Aversa, Letino, Lusciano, Maddaloni, Orta di Atella, Presenzano, Raviscanina, Riardo, San Tammaro, Sant’Angelo d’Alife, Teano, Trentola Ducenta e Vitulazio.Le Amministrative 2018 rappresentano non solo un importante test per le varie forze politiche locali, ma anche e soprattutto un’importante risposta alle elezioni politiche del 4 marzo.Ci saranno “sfide” molto interessanti in provincia di Caserta, maggiormente nei Comuni che superano i 15 mila abitanti ovvero Maddaloni (39.409 abitanti di cui 34.103 elettori – rilevazione al 31/12/2017); Orta di Atella (24.796 abitanti di cui 20.010 elettori – rilevazione al 31/12/2017) e Trentola Ducenta (17.797 abitanti di cui 15.130 elettori – rilevazione al 31/12/2017).Nei tre comuni più popolosi e nei comuni di Alife, Cellole e Vitulazio il rinnovo dell’assise avverrà per motivi diversi da scadenza naturale.In tutta la Regione Campania saranno invece 96 i comuni chiamati al voto per queste amministrative 2018, con un totale di oltre 900 mila elettori.

Nei Comuni con più di 15mila abitanti si vota con un sistema elettorale maggioritario a doppio turno, mentre nei Comuni con popolazione pari o inferiore a 15mila abitanti si vota con il sistema maggioritario a turno unico. Lo scrutinio inizierà subito dopo la chiusura dei seggi, alle 23 di domenica 10 giugno.  Questo sta a significare  che sapremo nella tardissima notte chi sarà il nuovo sindaco di Alife dopo il commissariamento e quale la forza di Alfonso Santagata, attuale presidente del Consorzio di Bonifica che ha candidato la moglie, Maria Luisa Di Tommaso e che hanno fatto le cose in grande, affidandosi addirittura ad una “società” che ha curato la loro immagine e la loro campagna elettorale . Ma è anche un test per sapre cosa pensa la gente dell’uscente Salvatore Cirioli.Segnerà la linea giovane di Guadagno oppure ci sarà un colpo a sorpresa per il gruppo di Sabino con la lista civica ma di radice M5Stelle? Chi invece sostituirà Anastasio Napoletano a Raviscanina dopo i cinque anni di amministrazione? E Masiello, riprenderà in mano il comune che, per i tanti anni di governo del padre potrebbe sembrare quasi un “affare” di famiglia? Atteso anche il risultato di Teano per capire quale forza ha ancora la famiglia Picierno.

   

 

Informazioni su Redazione ()
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: