Ultime notizie

MONTI DEL MATESE, LUPI CHE GIOCANO IMMORTALATI DALLE FOTOTRAPPOLE, UN SISTEMA INNOVATIVO PER CONOSCERE LA VITA DEGLI ANIMALI

Redazione. Monti del Matese. Un branco di lupi che giocano tra di loro nei boschi del Matese è  stato immortalato ell’ambito del progetto di fototrappolaggio naturalistico dell’associazione Ardea, in una serie di immagini dal sensazionale valore documentaristico. L’ambientalista Giovanni Capobianco, coordinatore del progetto che sta riscuotendo un notevole successo, ha raccontato di come mai, prima d’ora, fosse stato censito in Campania un gruppo così numeroso di lupi, animali protetti ma visti ancora come nemici dell’uomo, grazie all’occhio indiscreto delle fototrappole che documentano la biodiversità dell’area, fornendo utili indicazioni per la conservazione della fauna. Nel Matese, dove per decenni si sono succeduti editti di persecuzione e accanimento dell’uomo, una popolazione di lupi, sparuta ma vitale, è riuscita a sopravvivere, forte anche della tutela legislativa istituita negli anni ’70. Da qualche anno si parla di una loro ripresa numerica e, secondo Capobianco, le nuove immagini suggeriscono ottimismo.
Purtroppo però, oltre alle belle immagini catturate dalle fototrappole, c’è da registrare un increscioso episodio verificatosi nei giorni scorsi e notato nel consueto giro di controllo. Uno degli occhi indiscreti, infatti, è stato rubato e sottratto al suo compito, nonostante tutte le precauzioni del caso. Le fototrappole sono solamente per la ripresa di fauna selvatica e qualunque immagine di persona, per la legge sulla privacy, viene immediatamente eliminata. Il progetto di fototrappolaggio rappresenta un piccolo contributo verso la conoscenza del territorio matesino, a favore dell’incremento turistico e la valorizizzazione territoriale. Quindi, chi attua queste azioni criminose arreca danno alla comunità e, indirettamente, anche a sé  stesso.
Informazioni su Emiddio Bianchi ()
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: