Ultime notizie

COMUNITA’ MONTANE SENZA FUTURO: “LAVORIAMO IN SILENZIO E SENZA STIPENDIO, SOLO IN ESTATE SI RICORDANO DI NOI. RIDATECI LA NOSTRA DIGNITA’”

Jpeg

Lorenzo Applauso|Troppo spesso le comunità montane vengono viste come macchine mangiasoldi o enti inutili ma se ben funzionano sono delle vere risorse per i territori montani. Ovviamente, se ben ricordate, in Calabria venne “stanata” , si fa per dire, una “comunità montana sul mare” che nulla aveva a che fare con la specificità del  territorio , in quel caso di mare. In questo caso specifico  si tratta   davvero di utilizzare soldi che dovrebbero andare invece ai  veri territori montani. Inutile dire, che in Italia di queste esagerazioni nella pubblica amministrazione ne esistono tante. Ma se funzionano davvero, possono dare degli ottimi risultati. Il governo centrale deve però decidere cosa fare di questi enti che al momento non sono né carne nè pesce, come si suol dire. Se servono, è anche giusto però pagare i dipendenti che già lavorano solo pochi mesi l’anno. Prendiamo ad esempio la Comunità Montana di Monte Maggiore dove un gruppo di lavoro viene chiamato a tenere in ordine il territorio e vedete in questi giorni con quanto impegno, la squadra agisce sul territorio mettendolo, è il caso di dire,  a nuovo. Questo è un esempio di efficienza che va premiata e questi enti, cosi strutturati devono essere messi nelle condizioni di pagare gli stipendi ai propri lavoratori. Da troppi mesi, non prendono soldi. “Ormai abbiamo perso il conto, non sappiamo quanto ci hanno dato di acconto, quanto dobbiamo ancora avere – ci diceva qualche giorno fa scoraggiato un dipendente della Comunità montana del Matese –  è davvero beffardo pensare che da anni siamo precari senza avere la certezza di un futuro, di poter accendere un mutuo, di acquistare un immobile perché non sappiamo quanti anni ancora lavoreremo e soprattutto se lavoreremo ancora. Molti di noi, quasi tutti, abbiamo delle famiglie  e siamo monoreddito. Anche noi abbiamo una dignità che va rispettata. Eppure noi continuiamo a lavorare ma lo stipendio?”.

Informazioni su Lorenzo Applauso ()
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: