Ultime notizie

PROCESSO L’ANDOLFI , IL TESTIMONE DI GIUSTIZIA FRANCESCO PAOLO CHIARISCE

Riceviamo ed integralmente pubblichiamo una precisazione del testimone di giustizia  Francesco Paolo in merito ad alcune dichiarazioni attribuite dai media al dott. Cantone, nell’ambito del processo Landolfi.

Egregio Direttore,sono il Testimone di Giustizia Francesco Paolo e mi rivolgo a Lei in merito ad alcune dichiarazioni attribuite dai media al Dott. Cantone nell’ambito del processo Landolfi, e che le riporto da internet: “Mario Landolfi mi contattò per parlarmi del tentativo di estorsione subito da un imprenditore ad opera di un uomo dei La Torre, su mio consiglio l’imprenditore denunciò il suo estorsore ai carabinieri, che lo arrestarono.”E ancora “Landolfi mi mise in contatto con l’imprenditore che poi lasciò Mondragone e fu inserito nel programma di protezione.” Naturalmente non si fa il mio nome ma nel caso, affatto remoto, in cui si stia parlando di me, per amore di verità e poiché queste parole hanno riaperto una profonda ferita in me e nei miei cari, tengo fortemente a precisare che quanto sopra non è esatto. La mia denuncia scaturì solo e soltanto dalla mia autonoma decisione e dal mio senso di giustizia, senza alcun contatto o incoraggiamento esterno alla mia famiglia. Nel 2001 mi sono recato alla stazione dei Carabinieri di Mondragone, e ho sporto denuncia per tentativo di estorsione; iniziò cosi la mia collaborazione con le forze dell’ordine, che portò all’arresto di Michele Persechino nel mio caseificio. L’arresto, non fu eseguito sotto il coordinamento del Dott. Cantone, ma dal Dott. Luigi Landolfi P.M. a Santa Maria Capua Vetere. Solo dopo il suddetto arresto subentrò nella questione la DDA sotto la direzione del Dott. Cantone. Quindi è impossibile che l’On. Landolfi abbia parlato di me con il Dott. Cantone prima della mia denuncia. Ringrazio ancora il Dott. Cantone per il suo personale incoraggiamento che seguì, non determinò il mio gesto, insieme a quanti provarono ad aiutare me ed i miei cari nel corso del devastante cambiamento di vita che la mia scelta causò. Mi sono in altre occasioni espresso riguardo all’abbandono che ho subito da parte delle Istituzioni ed alle carenze del Programma di Protezione. Le allego al riguardo un articolo che l’On. Sonia Alfano volle dedicare alla mia persona. Lo Stato Italiano che sempre servirò con i più alti ideali di cittadino si è spesso dimenticato di questo suo figlio. Credo di meritare almeno due cose: che sia resa pubblica la verità dei fatti che mi riguardano e che si rispetti la poca pace che io e la mia famiglia abbiamo dolorosamente ricostruito.

Con i più Distinti Saluti

F.P.

Infine le allego anche l’audio in cui vengo espressamente nominato:

 

Informazioni su Redazione ()
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: