Ultime notizie

È DECEDUTO IERI L’ING. LUIGI D’ANGELO, NOTO IMPRENDITORE CASERTANO. IL RICORDO DELLO SCIENZIATO ANTONIO MALORNI

ANTONIO MALORNI . Ieri è venuto a mancare l’ing. Luigi D’Angelo, noto imprenditore casertano, marito della cara amica professoressa Stefania Modestino e mio altrettanto caro amico. Con Gigi ed altri amici il 13 dicembre 2005 fondammo l’Associazione ALIS (Amici del Liceo Scientifico) della quale io divenni presidente e lui vice-presidente, incarico che ha sempre svolto, fino a pochi anni fa, con grande competenza, partecipazione e slancio giovanile.Con la moglie Stefania Modestino, invece, lo scorso maggio 2017 abbiamo dato vita alla Delegazione di Caserta dell’Accademia Italiana della Cucina, Istituzione Culturale della Repubblica Italiana fondata da Orio Vergani nel 1953, nella quale Delegazione la professoressa Modestino ricopre il ruolo importante di vice-Delegata.Quando “sorella” morte colpisce, quando muore una persona cara il dolore può essere grande, anche se se noi cristiani speriamo nella risurrezione. Abrahamo aveva fede che sua moglie sarebbe tornata in vita, eppure leggiamo che “Abrahamo venne a far duolo di Sara e a piangerla”. (Genesi 23:2) E che dire di Gesù? Quando Lazzaro morì, Gesù “fremette nello spirito e si turbò”, e poco dopo cedette alle lacrime. (Giovanni 11:33, 35) Perciò, quando muore una persona cara non è segno di debolezza piangere. E insieme alla moglie, ai figli e a tutti i suoi familiari anche noi, amici e sodali di Gigi oggi lo piangiamo.Pochi giorni fa, durante le mie ore insonni notturne, pensavo che dovevo telefonare a Stefania per chiederle se a Gigi faceva piacere ricevere una mia visita. Sapevo che stava male e, nella mia presunzione, avevo pensato che avrei potuto portargli una parola di conforto. Poi ho rimandato, non per cattiva volontà. Oggi la notizia della morte, una morte che chiude un lungo periodo di sofferenza.Il vuoto che Gigi lascia nella famiglia e negli amici è grande ed io ho perso la possibilità di rendergli l’estremo saluto e di raccogliere un po’ della sua vita non ancora conclusa, come per catturare il calore di un lume che va spegnendosi e conservarlo nel cuore per me stesso e per gli altri.A tutti i suoi cari i sensi del più profondo cordoglio sia dei soci dell’Associazione ALIS sia delle Accademiche e Accademici della Delegazione di Caserta dell’Accademia Italiana della Cucina, oltre ai miei personali.

 

 

Informazioni su Redazione ()
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: