Ultime notizie

DOMENICA DA DIMENTICARE PER I BAGNANTI DELLE COSTE CASERTANE. PARLA IL SOCCORRITORE MATESINO CHE HA SALVATO LA PERSONA PIU’ GRAVE

MONDRAGONE La tragedia, mai come questa volta è stata sfiorata a causa del mare mosso a Mondragone. Una persona era ormai stremata e gli altri che avevano tentato il soccorso non riuscivano piu a rientrare ed in gravi difficoltà.

Ciò che è successo la scorsa domenica sui litorali casertani  e non solo, merita un approfondimento del quale dobbiamo farne tesoro. Dire che è andato tutto bene e tutto funziona è un male  ed una menzogna. Il soccorritore, un fisioterapista, matesino Antonio Cioppa, colui che ha salvato letteralmente una persona giovane fra l’altro, ci racconta quei minuti concitati sulla spiaggia del lido la Playa i piu’ lunghi della sua vita.

“Ero appena arrivato al lido la Playa di Mondragone-insieme alla mia compagna –  racconta ancora un pò scosso ma anche orgoglioso di aver letteralmente salvato una via umana senza averne le competenze ma grazie al suo intuito, alla sua generosità e poi quella “tradizione” familiare fatta di medici che non guasta -.  Quando è successo l’incidente -dice Antonio Cioppa –  ho soccorso il più grave dei bagnanti,  adagiato esanime sulla battigia. In molti, guardavano terrorizzati ma io  ho agito rianimandolo con massaggio cardiaco prima e manovre di drenaggio respiratorio poi. Lui, piano piano si riprendeva dopo ave espulso acqua in abbondanza fino ad alzarsi con le proprie gambe. Poi sono intervenuto anche su uno  dei soccorritori,  poco distante che  era in forte crisi dispnoica ed ipertensiva, restituendolo mediante iperventilazione a frequenze cardio – respiratorie più plausibili. All’arrivo, a dir poco tardivo del 118 ho poi lasciato entrambi alle loro cure. Erano cinque le persone che hanno rischiato di annegare. Due di loro ci sono andati veramente molto molto vicino”.

Le altre 3, che si erano tuffate per salvare i due bagnanti in difficoltà, hanno rischiato a loro volta l’annegamento. Significativo anche l’apporto in acquascooter di Di Nardo, rappresentante dell’impresa che ha firmato, pare, una convenzione con il comune, per il presidio di sicurezza delle coste mondragonesi. Ora, le cose sono finite bene, anche se nella stessa giornata, sono andate decisamente peggio, con la morte di un nonno che ha tentato di salvare la nipotina, in altra zona di mare.

La riflessione che dobbiamo fare sono diverse. Innanzitutto il buonismo e dire che tutto va bene, dovrebbe essere una cultura da eliminare ma analizzare gli eventi ed intervenire dove siamo carenti, questo va fatto e anche subito. Solo cosi si potrà crescere e solo cosi possiamo alzare il livello della sicurezza in qualsiasi campo e non solo in mare.  Innanzitutto interrogarci : era proprio necessario, con onde definite enormi, da chi era sul posto fare il bagno? Quando i soccorsi sanitari devono arrivare sul posto con un traffico letteralmente in tilt è possibile fare qualcosa?

Ci si chiede se l’uso di elicotteri per soccorsi come in questo caso non sia la priorità assoluta per un’area molto complessa e con un enorme affollamento che in questo periodo vive di mare.

Ritorniamo a dire che il pericolo va certamente evitato dai bagnanti stessi, quando le condizioni sono avverse ma una migliore organizzazione è necessaria anche in vista delle prossime settimane che  le zone costiere richiameranno sempre piu’ gente.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Informazioni su Redazione ()
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

1 Commento su DOMENICA DA DIMENTICARE PER I BAGNANTI DELLE COSTE CASERTANE. PARLA IL SOCCORRITORE MATESINO CHE HA SALVATO LA PERSONA PIU’ GRAVE

  1. miticoooooooo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: