Ultime notizie

“CONSULTA DEL MATESE”, GUIDE SLOW E PARCO IN CAMPO PER DIFENDERE IL MATESE. D’ANDREA:” NIENTE PIU’ RIFIUTI, DOBBIAMO STIMOLARE IL SENSO CIVICO”

Piedimonte Matese. Stimolare il senso civico scendendo direttamente campo per rendere il Matese vivibile, presentarlo agli occhi dei tanti visitatori come il luogo  bello e suggestivo cosi come la natura ha voluto. Con questa precisa finalità,  la “Consulta del Matese”, attraverso il Presidente Vincenzo D’Andrea ed in sintonia con il Presidente del Parco del Matese Girfatti  e Guide Slow,  hanno deciso di scendere in campo per dare una svolta ad un  atteggiamento che in un passato recente è stato poco rispettoso del territorio.

“Con le Associazioni ma anche e soprattutto con i tanti singoli cittadini del Matese volenterosi (che invitiamo spontaneamente a partecipare)-spiega il presidente della Consulta D’Andrea – stiamo cercando di mettere in piedi quattro presidi (Passo di Miralago, Passo del Perrone, Letino e Bocca della Selva): di fatto sono i punti di maggior transito e quindi di maggior efficacia per la diffusione del messaggio”.

  • Come?

“Attraverso una brochure “Vademecum per le Buone Prassi di Comportamento del Turista” e la consegna, simbolica, di un sacchetto per l’immondizia, con invito a portarlo con sé. Cerchiamo di agire sul buon senso del visitatore. Saremo presenti nelle prossime domeniche di Agosto e del giorno di Ferragosto”.

  • Quale il vostro rapporto col Parco del Matese?

“Col Parco, si sta lavorando in sinergia: abbiamo trovato condivisione di intenti da parte dell’attuale Presidente e questo è un punto molto importante. Dei nostri programmi abbiamo messo a conoscenza, ovviamente, anche le Amministrazioni competenti sull’area del Parco, chiedendo un impegno e una collaborazione fattiva in questa occasione. Tra questo, fondamentale, le attività di eventuale ripulitura delle aree frequentate dai vacanzieri già la sera stessa dell’afflusso”.

  • C’è anche un impegno economico per questo?

“C’è da dire – dice D’Andrea – che le spese di questa iniziativa non riescono a venire (almeno per ora) dall’Ente. L’onere (ma anche l’onore) se lo è accollato la casa editrice Guide Slow di Sisto Bucci. Speriamo meglio in futuro, avendo deciso di cominciare a lavorare con azioni preventive già da subito, sperando che l’afflusso sostenibile sul Matese si abbia anche nelle altre stagioni”.

 

Informazioni su Redazione ()
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: