Ultime notizie

PIEDIMONTE MATESE, QUESTIONE RIFIUTI, UN LETTORE CI SCRIVE: “MA I NOSTRI SOLDI CHE FINE FANNO?”

Jpeg

Redazione. Piedimonte Matese. A margine delle giuste rivendicazioni dei lavoratori che devono tenere pulita la città, ci sono anche i piedimontesi che si chiedono che fine fanno i loro soldi quando vanno a pagare le salatissime tasse sull’immondizia:”Gentile direttore, premesso che capisco la protesta dei netturbini e delle loro rivendicazioni più  che giustificate, quando richiedono quello che gli spetta di diritto, mi chiedo perché, nonostante i tanti soldi che noi piedimontesi versiamo nelle casse comunali ( sinceramente troppi), queste persone non ricevono lo stipendio e noi cittadini abbiamo l’immondizia davanti ai nostri portoni?”. Nostro compito di cronisti è quello di girare la domanda a chi non paga (e perché non lo fa)  le spettanze a chi tiene pulita la città  di Piedimonte.

 

 

Informazioni su Emiddio Bianchi ()
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

2 Commenti su PIEDIMONTE MATESE, QUESTIONE RIFIUTI, UN LETTORE CI SCRIVE: “MA I NOSTRI SOLDI CHE FINE FANNO?”

  1. NOI PENSIAMO CHE // 6 dicembre 2018 alle 15:21 // Rispondi

    NELLE SOLITE TASCHE: Quelle Altrui…dei Soliti Noti !!!
    Che figura di merda !!!

    Mi piace

  2. Anke i dipendenti del cimitero nn percepiscono lo stipendio da 4 mesi più 2 tredicesime e una quattordicesima

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: