MOLISE, I FEDELI DONANO L’ORO ALLA MADONNA E IL PARROCO SE LO METTE IN TASCA. PER IL PRETE DUE ANNI AL FRESCO

Redazione. Isernia. La vicenda ebbe inizio quando la Madonna di Vallisbona venne portata in processione per le strade di un paesino molisano. I fedeli che le avevano donato i propri ori e gioielli, per un ammontare di oltre centomila euro, si accorsero subito che l’abito della Vergine era miseramente privo dei loro preziosi.Da qui le indagini e la clamorosa sorpresa che a ripulire la Madonna era stato proprio chi doveva custodirla: vale a dire il parroco del paese. Imbarazzo della Chiesa e immediato trasferimento del sacerdote da parte della Curia molisana, in attesa dell’esito finale delle indagini e del successivo processo ad Isernia, svoltosi con rito abbreviato e dal quale sono emerse le respobsabilita del religioso, condannato a due anni di reclusione. Il parroco dovrà risarcire anche il Comune, parte lesa nel procedimento, magari con i soldi dell’oro trafugato alla Madonna, del quale però i fedeli potranno avere ormai solo il ricordo.

About Emiddio Bianchi (2801 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: