Ultime notizie

SANITA’, L’OSPEDALE DI PIEDIMONTE E’ STATO DECLASSATO. E’ IL FALLIMENTO DEI SINDACI DELL’ALTO CASERTANO

Vi ricordate qualche settimana fa l’approvazione del Piano ospedaliero della Regione Campania a Roma?Vi ricorderete come venne annunciato in termini trionfalistici? Qualche volta bisogna crederci, soprattutto quando arrivano dei comunicati stampa istituzionali. Ovviamente non avendo in mano la redazione del Piano, perché nessuno lo aveva, anche noi fummo tratti in inganno e tutti pensammo positivo. Poi arrivò, in toni altrettanto trionfalistici, la conferma del punto nascita di Piedimonte Matese, come altri tre della Campania che volevano invece scipparci perché non era stata concessa la deroga e ancora oggi in discussione,

L’Ospedale di Piedimonte Matese sarebbe diventato Dea di Primo livello. Un piccolo passo in avanti che lasciava speranze ai cittadini dell’alto casertano e pensammo che potevano guardare il futuro con maggiore ottimismo se avessero avuto bisogno  di curarsi. Ma sotto c’era il trucco. Nessuno aveva in mano uno straccio di documento ufficiale e tutti credettero al Dea, compreso noi. Bene, l’ospedale di Piedimonte Matese è stato addirittura declassato. Ora esiste un documento: spariranno le Unità complesse come l’Ortopedia che ha numeri superiori a tutte le altre ortopedie dell’Asl, con pazienti che arrivano da ogni parte della Campania. Un motivo ci sarà? Quel reparto funziona bene? Allora deve essere stroncato. Lo hanno fatto, perché non sarà piu’ Unità Complessa, cosi come sarà per la Chirurgia. Questo cosa significa? Che l’ospedale di Piedimonte Matese diventerà una stazione ferroviaria, una sorta di un centro di smistamento, nemmeno una stazione. Il malato arriva, gli vengono prestate le prime cure e poi gli interventi si dovranno fare altrove. Qui inevitabilmente inizierà  il viaggio della speranza per un posto letto in un’altra Ortopedia. Dove? Solo Dio lo saprà. Potrebbe essere quella di Aversa che ha numeri di attività rispetto a Piedimonte Matese ( in considerazione al bacino di utenza, ovviamente, del 90% in meno, oppure in una della Campania. La stessa cosa sarà per la Chirurgia. Piedimonte, volendo essere ottimisti e come direbbero quelli che parlano bene, sarà un Pronto soccorso. Questo, ovviamente, creerà caos quando non ci sono posti letto altrove e di conseguenza comincerà inevitabilmente l’uso del posto letto in barella e via di questo passo. Ovviamente, il lettore non può essere ammorbato da questo giochetto tecnico – politico anche perché sarebbe una battaglia persa già per capirne qualcosa ma deve sapere però che, stranamente, chissà perché, l’ Ospedale dell’alto casertano che ha fatto man bassa è solo quello di Sessa Aurunca. Strano! Allora, mettendo insieme tutti questi dati catastrofici per la sanità nell’alto casertano ( ve ne  abbiamo riportato solo alcuni), proviamo a fare  anche noi,  rimanendo in tema, una precisa diagnosi: “Sconfitta e fallimento senza appello dei Sindaci dell’alto casertano”. Senza se e senza ma né ci sono giustificazioni. Chi solo dovesse azzardare (ma nessuno lo farà) a giustificarsi sbaglierebbe due volte. Tutti, senza distinzione di colore politico hanno fallito. L’ospedale di Piedimonte si è avviato al definitivo tracollo. E pensare alle tante eccellenze e ai tanti   dipendenti che, nonostante tutto, riescono ancora a trovare forti motivazioni è davvero beffardo. Cosi ci si avvia verso  la resa totale, verso il fallimento di un’area per motivi solamente politici. Il Matese non ha un riferimento politico in Regione questa è la motivazione dello sfascio finale della sanità dove i politici non dovrebbero entrare per i tanti disastri che fanno. Cosa fare ora? I sindaci avrebbero un solo modo di agire, dovrebbero cambiare  mestiere. Trasformarsi in una sorta di referenti comunali e cominciare ad organizzare dei pullman per Napoli per dire a De Luca cosa vuole fare di questa zona e se questi cittadini di serie “C” hanno ancora o meno il diritto di curarsi o devono espatriare. Ma lo faranno?  Per ora, oltre al fallimento di un’area  l’unica conferma sicura è che il Matese continuerà a rimanere la periferia di Napoli e Caserta oltre che serbatoio di voti per qualche politicante di turno che sistematicamente viene da queste parti, prende i voti e va via. Che vergogna. Sindaci datevi una mossa. Eppure ci avevano detto: ”State sereni”. Dovevamo pensarci.

Informazioni su Lorenzo Applauso ()
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

2 Commenti su SANITA’, L’OSPEDALE DI PIEDIMONTE E’ STATO DECLASSATO. E’ IL FALLIMENTO DEI SINDACI DELL’ALTO CASERTANO

  1. senza peli sulla lingua // 2 gennaio 2019 alle 12:56 // Rispondi

    E’ il fallimento di tutti i sindaci dell’alto casertano e dell’insipienza della classe politica, che pur viene spesso osannata su questo blog…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: