Ultime notizie

LE PRESTAZIONI NON EFFETTUATE NON VANNO PAGATE. L’ASL INTERVENGA SUBITO. IL PARERE DELL’AVVOCATO

Se dovesse capitarvi di aver bisogno di un qualsiasi tampone, citiamo quello faringeo tanto per indicarne uno  fra i piu comuni, fate attenzione, altrimenti, spessissimo, pagate il non dovuto, addirittura oltre il doppio, senza nemmeno accorgervene. Vi spieghiamo perché. Questo, nasce da una serie di segnalazioni degli utenti e da un riscontro che poi abbiamo fatto noi del giornale. Effettivamente, bisogna stare attenti, questo almeno nell’ambito dell’Asl Caserta. Si, perché se voi chiedete un tampone faringeo, e chi non ne ha mai fatto uno,  con “eventuale antibiogramma” pagherete, quasi 7 euro per il tampone semplice mentre  quasi il doppio, se il laboratorio effettua poi l’antibiogramma. Fin qui tutto giusto. E se l’antibiogramma non viene effettuato perché il tampone è sterile e non è necessario? Avrete perso i vostri soldi. Secondo gli operatori, il programma in rete è predisposto cosi. Come dire questa macchinetta non da il resto. Male, molto male il programma, malissimo il silenzio dell’ASL su quello che si prospetta come una vera truffa ai danni del consumatore. Si, perché di questo si tratta, dal momento che io pago per un servizio che poi non ricevo. Allora cosa fare? Noi abbiamo sentito un autorevole amministrativista, l’Avv. Pasquale Marotta, esperto in materia che ci ha detto:

“Non è pensabile che ciò avvenga. Non si puo’ pagare per una prestazione  -spiega l’avv. Pasquale Marotta (nella foto)– che non viene mai erogato. A questo punto, il cittadino è tenuto a chiedere per iscritto la restituzione dei soldi versati anticipatamente, fra l’altro, per l’antibiogramma, in questo caso, che non è stato mai effettuato. L’Asl, se tutto ciò è inserito in un sistema telematico, in modo sbagliato evidentemente, deve necessariamente correggere l’errore perché si configurerebbe un chiaro danno per l’utente”.

Cos’è l’antibiogramma?

L’antibiogramma è un esame microbiologico utilizzato per saggiare la sensibilità di un microrganismo a uno o più farmaci antimicrobici. Sfruttato prevalentemente a livello sanitario, l’antibiogramma viene tradizionalmente condotto su campioni di colonie batteriche derivate da unità prelevate tramite tampone faringeo, uretrale, rettale o vaginale, o isolate da campioni di feci, urine o escreato.

Informazioni su Lorenzo Applauso ()
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: