CAIAZZO, AMEDO INSERO SULLA VICENDA CIMITERO: ”IL COMUNE AD UN PASSO DAL FALLIMENTO”

Caiazzo. La D’Angelo Costruzioni srl, impresa che ha realizzato i lavori di ampliamento     del cimitero di Caiazzo a partire dal 2008 (sindaco Stefano Giaquinto), ha        presentato il conto al comune di Caiazzo, chiedendo attraverso un decreto ingiuntivo ben 1.173.000,00 € (un milionecentosettantatremila euro).

“Il tutto – spiega a nome personale e non del gruppo consiliare l’avvocato caiatino Amedeo Insero –  nasce da un assurdo contratto voluto dall’allora sindaco Giaquinto in collaborazione con l’ufficio lavori pubblici, attraverso il quale tutti gli invenduti dei 500 loculi, dei 58 lotti per cappelle gentilizie, degli 88 lotti per tombe a terra e dei 96 ossari, trascorsi sei anni dalla stipula della convenzione (2008), sarebbero stati automaticamente riscattati dal comune di Caiazzo con il pagamento alla D’Angelo Costruzioni srl, dell’importo residuo. Di qui la richiesta di pagamento dell’enorme cifra pari ad € 1.173.000,00.

Evidentemente –continua Insero – il sindaco di allora, Giaquinto, pensava di lasciare agli amministratori posteri, il pacco regalo di un tale indebitamento, senza fare i conti che gira e rigira, nel 2018, sarebbe stato nuovamente eletto Sindaco  (un vecchia storiella, che però non ricordo bene, narra di un ortaggio che alla fine, dopo svariati giri, ritornò nelle vicinanze dell’ortolano). Ovviamente il mio massimo impegno sarà profuso affinché neppure un euro ricada sui cittadini e che siano chiamati in causa personalmente i responsabili di questa incredibile vicenda che, a causa della megalomania di qualcuno, potrebbe decretare, per la prima volta nella storia di Caiazzo, il dissesto finanziario della nostra Città. Si profila, quindi, un altro record per il sindaco Giaquinto”.

About Redazione (11420 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: