Ultime notizie

64ENNE DI ALVIGNANO SALVATO DAI MEDICI DELL’OSPEDALE DI PIEDIMONTE MATESE

Alvignano. Caso di buona sanità all’ospedale di Piedimonte Matese. Sembrava essere un malore di poco conto ma arrivato in ospedale sono stati i medici del Pronto soccorso e i Cardiologi del presidio ospedaliero di Piedimonte a salvarlo letteralmente. Protagonista, un 64enne di Alvignano che giunto in ospedale è stato sottoposto immediatamente agli esami diagnostici e alle cure del caso. La diagnosi, per i medici è stata subito chiara: dissecazione dell’aorta addominale. Immediatamente, hanno attivato l’eliambulanza e il paziente è stato trasportato in codice rosso presso un ospedale napoletano per l’immediato intervento chirurgico.

DISSECAZIONE AORTICA CHE COS’ E’

La dissezione o dissecazione aortica è una malattia vascolare relativamente rara, gravata da un’alta mortalità se non trattata con chirurgia d’urgenza. Si verifica quando una lesione dello strato più interno della aorta consente al sangue di fluire tra gli strati della parete aortica, costringendoli a separarsi. Si viene così a verificare uno slaminamento della tonaca intima del vaso con formazione di un secondo lume detto “falso lume”.Nella maggior parte dei casi la dissecazione si associa alla comparsa di un improvviso e grave dolore toracico anteriore (ma talvolta anche al dorso), spesso descritto dai pazienti come un dolore dalle caratteristiche laceranti. Molti pazienti riferiscono altri sintomi come vomito, sudorazione profusa e vertigini. Altri sintomi possono derivare dal diminuito afflusso di sangue ad altri organi: si verificano con relativa frequenza sintomi neurologici, fra cui l’ictus, oppure l’ischemia mesenterica. La dissezione aortica può portare rapidamente a morte il paziente a causa di un insufficiente flusso sanguigno al cuore o per una rottura dell’aorta stessa.

Informazioni su Lorenzo Applauso ()
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore e fondatore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: