SCUOLA, INSEGNAMENTO SUL SOSTEGNO, PARTONO I RICORSI PER GLI ESCLUSI

Ricorsi e continui ricorsi. La scuola è forse uno dei settori dove piu’ frequentemente bisogna presentare un ricorso per poter ottenere i propri diritti.  Lo scorso  8 febbraio 2019 è stato pubblicato il Decreto Ministeriale n. 92 del M.I.U.R. che detta disposizioni concernenti i percorsi di specializzazione per il sostegno agli alunni e alle alunne con disabilità della scuola dell’infanzia e primaria e della scuola secondaria di I e II grado.Il corso di specializzazione risulta funzionale al conseguimento del titolo che consentirà di insegnare sui posti di sostegno.  Per queste esigenze al fine di consentire ai  candidati di partecipare al TFA Sostegno l’avvocato Pasquale Marotta ha deciso di avviare una serie di ricorsi avverso il D.M. n. 92/2019 e il successivo bando di ammissione ai percorsi di specializzazione per il sostegno agli alunni e alle alunne con disabilità della scuola dell’infanzia e primaria e della scuola secondaria di I e II grado. Coloro che sono sono stati esclusi e  interessati a partecipare al ricorso, possono inviare una mail al seguente indirizzo di posta elettronica: Avv.pasqualemarotta@libero.it oppure chiamare allo 0823/210216, chiedendo le modalità di partecipazione.

 I REQUISITI

Per la SCUOLA DELL’INFANZIA E SCUOLA PRIMARIA sono ammessi a partecipare i candidati abilitati in possesso di uno dei seguenti titoli:

  1. Laurea in scienze della formazione primaria (o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente);
  2. Diploma magistrale – compreso il diploma sperimentale a indirizzo psicopedagogico e il diploma sperimentale a indirizzo linguistico – conseguiti presso gli istituti magistrali entro l’anno scolastico 2001/2002 (o analogo titolo di abilitazione conseguito all’estero entro l’anno scolastico 2001/2002 e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente)1;

Per la SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO sono ammessi a partecipare coloro che rientrano in una delle seguenti casistiche:

  1. Candidati in possesso dell’abilitazione all’insegnamento nella scuola secondaria; (Possono partecipare anche gli aspiranti in possesso di abilitazione all’insegnamento nella scuola secondaria conseguita all’estero e riconosciuta in Italia ai sensi della normativa vigente.)
  2. Candidati in possesso di: Laurea + 24 CFU Laurea costituente titolo di accesso all’insegnamento; – 24 cfu in ambito antropo-psico-pedagogico e metodologie e tecnologie didattiche3;
  1. Candidati in possesso di: Laurea + 3 anni di servizio
  1. Gli insegnanti tecnico pratici con il solo diploma. Pertanto, risultano escluse diverse categorie di docenti.In particolare, risultano esclusi:

– i Docenti in possesso di Diploma tecnico con accesso alle classi di concorso della tabella “A” (ad es. Diploma Istituto Tecnico Commerciale);

– i Docenti diplomati AFAM che non abbiano maturato 36 mesi di servizio e non abbiano conseguito i 24 CFU (incluso Accademia Belle Arti e Accademia di Danza);

– i Dottori di ricerca, privi dei 24 CFU e dei 36 mesi di servizio;

– i Docenti diplomati ISEF;

– gli Educatori abilitati come personale educativo (per la partecipazione al TFA Sostegno per la Scuola Primaria).

 

 

About Redazione (10746 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: