ALVIGNANO, UNA GIORNATA PER RICORDARE LE VITTIME DELLE MAFIE. I RAGAZZI I VERI PROTAGONISTI, LA PRESIDE LA PERFETTA CONDUTTRICE DELL’EVENTO

Jpeg

Giovanna Petruccelli|Alvignano. In occasione della “Giornata dell’impegno e della memoria”, martedi 19 marzo, gli alunni dell’Istituto Comprensivo di Alvignano, hanno presentato canti, immagini e didascalie degli avvenimenti correlati alla vita e le opere delle vittime di tutte le mafie: monologhi, slogan e costruzioni di decaloghi hanno illustrato concetti ispirati al testo: “Per questo mi chiamo Giovanni” e alla lettera , ” In nome della mia terra non tacerò”. Sono intervenuti i Sindaci dei tre comuni, i Parroci, i Presidenti delle Associazioni del territorio con cui l’istituzione scolastica collabora, il Presidente del Consiglio d ‘Istituto, l’ Assessore alla Pubblica Istruzione, i Carabinieri del  comando di Alvignano e la prof. ssa Anna Maria Ciaburro , figlia del Maresciallo Maggiore dei Carabinieri Luigi Ciaburro, “Vittima del dovere”. Prima di iniziare la manifestazione, la Dirigente Scolastica, professoressa Aida Cortese ha detto: “Questa giornata, costituisce l’elemento culminante , quello che didatticamente siamo soliti definire un compito di realtà, la prestazione autentica chiesta al termine di un percorso ; difatti, l’Istituto Comprensivo negli

Jpeg

ultimi mesi ha realizzato un articolato progetto deliberato dal Collegio dei Docenti intitolato “Percorsi di legalità”. Si è trattato di un lavoro complesso e multidisciplinare che i docenti hanno curato coinvolgendo gli alunni con grande professionalità e impegno notevole”.

 

 

 

 

About Redazione (9694 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: