Ultime notizie

ALVIGNANO, LA PASSIONE RIVISSUTA ATTRAVERSO UNA SUGGESTICA RAPPRESENTAZIONE CON OLTRE SESSANTA FIGURANTI

Giuseppe Terminiello | Alvignano “Sei tu il Cristo, il Figlio di Dio?” – domanda il sommo sacerdote a Gesù. “Chi volete che vi liberi, Gesù o Barabba? dice il governatore – e il popolo grida “Barabba, Barabba!!”. “Davvero costui era il Figlio di Dio” – afferma il centurione nei pressi del Gòlgota osservando il Crocifisso. Un evento mistico e suggestivo, che si svolgerà Domenica 14 Aprile 2019 ore 19:30 che si snoda per le strade del centro storico di San Mauro di Alvignano con una lunga processione meditando le ultime ore di agonia  del Cristo. La manifestazione, a cui prenderanno parte una sessantina di figuranti, è promossa e organizzata dalle varie associazione: Proloco Alvignanese – Servizio civile della UNPLI , Associazione Borgo San Mauro e  R.A.T.A.,  Azione Cattolica Ragazzi, con il patrocinio dell’Comune di Alvignano. Anche il neo sacerdote Alessandro Occhibove,  sottolinea l’ importanza della “rappresentazione della passione” esprimendo il suo pensiero e  si rivolge alla comunità Alvignanese  con questo messaggio: Carissima comunità alvignanese, rivivremo insieme la Passione di Gesù Cristo grazie alla collaborazione di tutti coloro che si stanno impegnando per realizzare questo evento. Vivremo questo momento di riflessione e preghiera la Domenica delle Palme, la quale da inizio alla Settimana Santa, una settimana centrale per la vita dei cristiani. Tutte le celebrazioni, i riti che vivremo in questo periodo, compresa la rievocazione della Passione di Gesù Cristo, ci dicono una cosa fondamentale: Gesù Cristo non ci manda la croce. Lui soffre con noi nella nostra sofferenza. Ci dice cosa fare nei momenti bui: affidarsi a Dio e non ai fattucchieri, all’alcol, alla droga, al gioco d’azzardo ecc ecc. Nella sua vita, in particolare nella Passione, morte e Resurrezione, Gesù Cristo ci dice quanto ci ama. Avendo amato i suoi che erano nel mondo li amò fino all’estremo (Gv 13,1). Non sprechiamo la nostra vita. Cari ragazzi, giovani, adulti non sprecate la vostra vita. Apritevi, parlate, confidatevi. Fidatevi e affidatevi a Dio, a Gesù Cristo. Dio ti ama talmente tanto da mandare Suo Figlio a salvarti. Gesù Cristo ti ama così tanto da diventare schiavo lavando i piedi dei discepoli, lavando i tuoi piedi, dando la vita per tutti noi”.

 

 

Informazioni su Redazione ()
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: