LA STORIA- PIEDIMONTE MATESE, DOPO UN’ATTESA DI SETTE  ANNI SI RIAPRE LA SECONDA SALA OPERATORIA ALL’OSPEDALE MA DOPO UN MESE SI RICHIUDE

Piedimonte Matese. Un’attesa di sette anni vanificata in meno di un mese. Parliamo dell’esigenza di una seconda sala operatoria all’ospedale di Piedimonte Matese  ormai chiusa, dopo che era stata aperta circa un mese fa. Motivo? ” Mancanza di personale” si dice. Forse, meglio gestito o se preferite meglio distribuito ed il problema  si potrebbe risolvere. La storia era iniziata sette anni fa circa, perché la necessità di una seconda sala operatoria funzionante potesse snellire il lavoro e  le liste d’attesa. Poi l’arrivo del Direttore dell’U.O. di Ortopedia, con i numerosi interventi quotidiani, richiedeva maggiormente  una seconda sala. Burocrazia, motivi tecnici o di comodo? Resta di fatto che circa un mese fa avviene il miracolo. La seconda sala operatoria è pronta ma chi si era illuso alla fine è rimasto subito deluso.  Si comincia a lavorare ma poi arriva subito la doccia fredda qualche giorno fa: “manca il personale” per cui si richiude. Ufficialmente, non c’è nulla di scritto ad oggi, ma nella sostanza quella sala non potrà essere utilizzata. Nemmeno una riunione con i Primari è riuscita a risolvere il problema. Troppo personale con limitazioni ma chiamiamola con il suo vero nome: troppo personale in posti non necessari ma di comodo e quindi intoccabile. Il risultato finale è che la sala operatoria per ora resta chiusa. Alla fine chi viene  penalizzato come sempre è il soggetto piu’ debole: il paziente. La storia ha davvero dell’incredibile.

About Redazione (9719 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: