IL COMPOSITORE GEORG HANDEL E’ STATO A PIEDIMONTE MATESE NELL’ESTATE DEL 1708. SCRISSE LA MUSICA DI “NEL DOLCE TEMPO”. IL DISCO SARA’ PRESENTATO VENERDI PROSSIMO

Piedimonte Matese.  Georg Friedrich Händel, in noto  compositore tedesco naturalizzato inglese, del periodo barocco, che trascorse la maggior parte della sua carriera a Londra, diventando molto conosciuto per le sue opere, oratori, inni, e concerti d’organo, era venuto  anche a Piedimonte Matese scrivendo un bellissimo brano: “Nel dolce tempo” che la “Regesta Cantorum ha scoperto e registrato e verrà presentato, per la prima volta  il prossimo venerdì   alle 16,00, nello studio del Sindaco di Piedimonte Matese. Il bellissimo lavoro è stato    registrato  a porte chiuse, il 30 Gennaio 2019, nella Chiesa di San Rocco in Piedimonte Matese ed eseguito dalla giovane Soprano Piedimontese Loredana Ferrante e dal Clavicembalista Massimo D’Orsi. La prima copia del disco sarà donata simbolicamente al Primo Cittadino di Piedimonte Matese.

Come si è risaliti alla visita a Piedimonte Matese di Handel e alla sua composizione? Perché recenti studi, pubblicati dalla Harvard University Press e dalla Cambridge University Press, infatti  hanno stabilito che G.F.Handel nell’estate del 1708 fu ospite a Piedimonte di Aurora Sanseverino, Principessa di Bisignano (1669 – 1726) e di suo marito Niccolò Gaetani, signore di Piedimonte.Aurora Sanseverino aveva conosciuto Handel a Napoli nella tarda Primavera dello stesso anno, quando ad Handel era stata commissionata la composizione della Serenata “Aci e Galatea” per le nozze della nipote di Aurora Sanseverino con il Duca di Alvito. In occasione della sua visita a Piedimonte, Handel compose per la sua ospite la Cantata profana “Nel dolce tempo”, così come alcune Cantate profane, insieme ad alcuni brani sacri, egli aveva composto per i Principi Ruspoli quando, nell’Estate del 1707, era stato lungamente ospite nel loro Palazzo a Vignanello.

Non si conosce l’autore del testo di “Nel dolce tempo”. Tuttavia è assai probabile che si tratti di versi della stessa Aurora Sanseverino che era, con il nome di Lucinda Coritesia, membro dell’Accademia Arcadia di Roma ed a lei fanno pensare le parole “del bel Volturno in riva” (il fiume Volturno scorre poco distante da Piedimonte) che compaiono nel primo recitativo.La Cantata è scritta, com’era d’uso, per l’organico di cui disponeva il piccolo teatro di Corte che la stessa Aurora Sanseverino aveva voluto accanto al Palazzo Ducale di Piedimonte: un castrato Contraltista e il basso continuo.La Regesta cantorum reperì già nel 2001 la partitura di “Nel dolce tempo” presso la British Library di Londra e, fattala trascrivere in notazione moderna , la fece eseguire durante un suo concerto.Di nuovo fu eseguita nel 2008, in occasione del 300° anniversario della visita di Handel, a Piedimonte Matese e  al Teatro di Marcello tra gli eventi del Festival di Musica Internazionale della Città di Roma.

 

 

 

About Lorenzo Applauso (2125 Articles)
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore e fondatore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

6 Comments on   IL COMPOSITORE GEORG HANDEL E’ STATO A PIEDIMONTE MATESE NELL’ESTATE DEL 1708. SCRISSE LA MUSICA DI “NEL DOLCE TEMPO”. IL DISCO SARA’ PRESENTATO VENERDI PROSSIMO

  1. Precisazione // 15 Aprile 2019 a 22:29 // Rispondi

    Tale notizia ovvero che Handel fu commissionato da Aurora Sanseverino in quel di Piedimonte è riportato sul sito http://pm2010.altervista.org già dal lontano 2010.

  2. Precisazione // 16 Aprile 2019 a 13:45 // Rispondi

    Quindi, nulla. Si tratta semplicemente di un’ulteriore informazione a corredo dell’interessante articolo. Tant’é che ho poi aggiunto un aktro post (non pubblicato), che la stessa notizia ovvero la venuta di Handel a Piedimonte è riportata da tanti altri siti già da tempo. Quindi la venuta di Handel a Piedimonte non è proprio una recente scoperta. MI vuole biasimare per questo?

    • No assolutamente.Le precisazioni sono sempre accettate.Però come si mi volesse dire inutile scrivere, tanto si sapeva.Ma la notizia era un’altra.Basta leggerlo.Grazie comunque per averci seguito.

  3. Precisazione // 16 Aprile 2019 a 16:56 // Rispondi

    Grazie per la replica. Infatti, come lei giustamente sottolinea, il tema della notizia è un altro. Ho solo voluto precisare quel passaggio. Grazie per il servizio che ci offre.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: