PIEDIMONTE MATESE, CI RISIAMO, NETTURBINI NUOVAMENTE SENZA STIPENDIO E CITTADINI CON L’IMMONDIZIA SOTTO I PORTONI

Redazione. Piedimonte Matese. Riprende la battaglia per i propri diritti, con gli operatori ecologici che rivendicano lo stipendio (GIUSTAMENTE), quello che gli spetta per il duro lavoro che fanno e dall’altra parte i cittadini di Piedimonte che quando si avvicina il giorno che devono essere pagati (da chi?), cominciano a temere (GIUSTAMENTE) di ritrovarsi con cumuli di immondizia davanti alle porte di casa, nonostante le cifre a dir poco spropositate che versano annualmente. Entrambi vittime di un sistema che li sta penalizzando e che sta francamente stancando tutti. Anche oggi, come ieri, rifiuti dappertutto, persino davanti al Comune. Con l’aggravante che all’indifferenziato del giorno prima c’è da aggiungere l’umido, che puzza ed è vittima degli animali e degli eventi atmosferici. Piedimonte merita una città pulita ed operatori ecologici pagati per il loro lavoro.

 

 

 

About Emiddio Bianchi (3862 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: