PRATELLA, TRENT’ANNI DI CARCERE ALL’INFERMIERA CHE UCCISE CELESTINO VALENTINO

Redazione. Pratella. Dovrà scontare 30 anni di carcere l’ex infermiera Anna Minchella, riconosciuta colpevole dell’omicidio di Celestino Valentino, 70enne di Pratella e padre di un suo collega di reparto,  avvenuto nell’estate del 2016 presso l’ospedale Santissimo Rosario di Venafro. Le indagini dei Carabinieri della Compagnia della cittadina molisana, attraverso l’acquisizione di testimonianze e di filmati a circuito chiuso dell’esercizio commerciale ove l’ex infermiera si procurò l’acido cloridrico da somministrare alla vittima, forse per una sorta di vendetta, sono stata la principale fonte di colpevolezza. La Procura della Repubblica di Isernia aveva chiesto per l’ex infermiera la condanna all’ergastolo mentre il Tribunale ha inflitto la pena di 30 anni di carcere, interdizione perpetua dai pubblici uffici e il risarcimento di circa mezzo milione di euro in favore dei familiari della vittima.

 

 

About Emiddio Bianchi (3551 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: