PIEDIMONTE MATESE, IN OSPEDALE MANCA UN BAR. CHIUSO E MAI RIAPERTO, DISAGI PER I PAZIENTI. PER COMPRARE PANNOLINI O DENTIFRICI BISOGNA ANDARE IN CITTA’

Piedimonte Matese. Continua il disagio presso il Presidio ospedaliero di Piedimonte Matese da anni senza un posto di ristoro dopo la forzata chiusura del bar per motivi giudiziari. La struttura, gestita dai dipendenti, essendo nata come circolo ricreativo, venne chiusa dalla magistratura sostanzialmente perche’ il CRAL non avrebbe mai pagato il fitto all’Asl Caserta anche se la stessa azienda sanitaria non lo ha mai rivendicato benche sollecitata, dallo stesso Cral,  a definire la somma da pagare e di conseguenza dare eventualmente il dovuto. All’epoca, la  chiusura del bar non interesso’ solo  l’ospedale di Piedimonte Matese ma anche i bar di altri ospedali dell’Asl, sia pure con motivazioni  giudiziarie diverse e piu gravi. Questo, oltretutto, determino’ a Piedimonte Matese , un fatto gravissimo poiche’ una intera famiglia che aveva avuto la convenzione per gestire il punto di ristoro, dalla sera alla mattina si ritrovo’ senza lavoro, con gravi ripercussioni familiari. Resta di fatto altrettanto grave, che ora i pazienti non hanno altre possibilita’ per acquistare l’occorrente necessario che vanno dai tovaglioli ad un normale succo di frutta, tranne che ricorrere ai distributori interni all’ospedale che subito dopo la chiusura del bar vennero installati ma certamente non distribuiscono tovaglioli, pannolini o dentifricio tanto per citare solo alcune cose. Ovviamente, ai pazienti o meglio ai parenti, quelli che ne hanno la possibilita’, non resta altro da fare che uscire dall’ospedale e andare in citta’ a comprare il necessario. Una situazione ormai insostenibile che si aggiunge ai gia’ numerosi disagi che quotidianamente i pazienti devono subire legati alla loro degenza.

About Redazione (9718 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: