IL COMITATO PRO OSPEDALE DI PIEDIMONTE SPONSOR AL RALLY DEL MATESE. IL LOGO E’ FINITO SULLA MACCHINA DI UN PILOTA MATESINO

Gioia Sannitica. Il “Comitato articolo 32” Pro ospedale di Piedimonte Matese, con il suo logo, finisce anche sulla livrea di un pilota che ha a cuore le sorti della sanità matesina. Il conto alla rovescia, dunque,  è già iniziato. Tra circa 10 giorni il rombo dei motori invaderà l’area matesina.Il Comitato art. 32 per l’Ospedale di Piedimonte Matese,dicevamo, prosegue con impegno sempre maggiore la sua opera di sensibilizzazione per la tutela dei diritti fondamentali ed inviolabili della salute delle persone che vivono nel vasto territorio matesino; in occasione del 7° Rally del Matese sarà presente con il proprio logo sulla livrea della vettura in gara del matesino Vittorio Massaro che con interesse sostiene le iniziative del comitato. Nella tappa Nazionale del Rally del Matese il 29 e 30 giugno prossimi i piloti e le case automobilistiche più prestigiose si sfideranno nelle 8 prove che attraverseranno le province di Caserta e Benevento. La  manifestazione automobilistica matesina è l’unica tappa Nazionale in Regione Campania che per seguito, popolarità e valori tecnici è considerata una delle più importanti del centro sud Italia.

PARTICOLARI TECNICI

Nella gara in programma articolata su due giorni, vedrà impegnati numerosi equipaggi; a difendere i colori del Team Trodella nella classe R2B il pilota matesino Vittorio Massaro, navigato dal suo fedele fratello Angelo. Per loro è la seconda gara del 2019 dopo il rally Nazionale di Formia al volante della performante Citroen C2 VTS, una vettura con motore da 1.600 cc che nell’ultima evoluzione di Citroen è capace di raggiungere 190 CV a 7750 giri. Inoltre la specialistica C2 vanta uno scarico speciale, nuovo sistema di alimentazione, valvole ultraleggere, pistoni da competizione e volano alleggerito che consentono un regime massimo di giri straordinario. Il cambio è a 5 rapporti sequenziali, mentre il differenziale è uno ZF autobloccante.Il tutto in un peso, quello limite consentito da regolamento tecnico FIA, di 1.030 kg, ripartiti fra anteriore e posteriore con un rapporto 63/37%. La frenata di questa piccola bomba da rally è affidata ad un impianto Brembo con pinze flottanti a quattro pistoncini che lavorano su dischi anteriori da 302 mm in configurazione da asfalto e 283 mm in configurazione sterrato, mentre al posteriore la pinza a due pistoncini è chiamata a “mordere” dischi da 280 mm. Al reparto sospensioni troviamo uno schema McPherson all’anteriore e un ponte rigido dietro, su cui agiscono sospensioni ovviamente regolabili in compressione, estensione e ritorno.

IL CIRCUITO

La gara si disputerà su un percorso complessivo di 233,53 km intervallato da otto prove speciali che sommano 61,61 km (da non perdere la notturna di sabato sera nella centrale Piedimonte Matese). Completano la gara 3 riordini tutti nel comune di Faicchio (Bn) e 4 parchi assistenza (tutti al Cotton Village di Piedimonte Matese), arrivo finale della prima vettura previsto nella centrale Piazza Roma alle ore 20:33 di domenica 30 giugno. Un tracciato molto tecnico e veloce quello del 7° Rally del Matese che con le sue 8 “piesse” avrà modo di deliziare gli spettatori provenienti anche da fuori regione che come lo scorso anno, numerosi invaderanno il territorio matesino nella due giorni motoristica. Appuntamento allora al prossimo 29 e 30 giugno.

About Redazione (9719 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: