MONTI DEL MATESE, A TESTA IN GIÙ A TRENTA METRI D’ALTEZZA, ESCURSIONISTA SALVATO DAI VIGILI DEL FUOCO

Emiddio Bianchi. Una escursione da dimenticare, per fortuna finita bene, per un turista, rimasto bloccato e a testa in giu’, attaccato ad una fune lungo la ripida parete di un costone roccioso del Matese. È accaduto nel territorio di Cusano Mutri, nei pressi di un percorso abbastanza insidioso, solitamente utilizzato per effettuare passeggiate in montagna. Da una prima ricostruzione, sembra che l’uomo nel tentativo di calarsi con una corda attraverso una carrucola, sia rimasto bloccato a circa 30 metri d’altezza, più  o meno a metà parete e peraltro a testa in giù. Le sue grida d’aiuto hanno attirato l’attenzione di altri escursionisti che hanno immediatamente fatto scattare l’allarme. I primi a giungere sul posto sono stati i carabinieri di Telese che, dopo aver tranquillizzato il 42enne, hanno provveduto a far intervenire una squadra dei vigili del fuoco. Uno di loro si e’ poi calato con una corda, lo ha imbracato e portato in salvo, per poi affidarlo agli uomini del 118. Le sue condizioni, a parte una comprensibile paura, sono soddisfacenti.

 

 

 

About Emiddio Bianchi (3552 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: