CASERTA, IL CIMITERO PER CANI E GATTI E’ COME LA LIVELLA DI TOTO’: “MUORTO SI TU E MUORTO SO PUR’IO”

dig

Emiddio Bianchi. È quantomeno singolare il cimitero per cani e gatti di Caserta. Hanno avuto la geniale idea di costruirlo in prossimità di quello che ospita i loro padroni di un tempo, basta attraversare la strada (loro lo possono fare anche lontano dalle strisce pedonali). Quasi si possono vedere o magari incontrare nottetempo, alla luce dei lumini, padroni e quattrozampe, proprio come nella famosa “livella” del Principe De Curtis. Anche nel cimitero di quelli che un tempo furono gli amici dell’uomo c’è il gatto con tanto di tomba sfarzosa, ricca di fiori e di lumini, perché viveva in una casa di lusso, mentre un metro più in la’, senza un poco di vergogna, una busta di plastica accoglie i resti del povero cane che in vita faceva compagnia a un mendicante. “Ma che Natale, Pasqua, Epifania, muorto si tu e muorto so pur’io”, avrebbe detto Toto’.

About Emiddio Bianchi (3542 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: