Ultime notizie

ANTONELLA CARTA, FRA LE CALCIATRICI AZZURRE  PIU’ VINCENTI CI PARLA DEI SUOI PROGETTI E DEL SUO AMORE PER NAPOLI

Il calcio femminile esplode ovunque. Gli ultimi mondiali hanno aperto tante strade e si spera che gli investimenti FIFA promessi e poi importanti progetti in Italia, vengono messi in pratica. Ora è il momento di sfruttare al massimo  la eco mediatica. L’Italia ha grandi potenzialita’, grandi atlete e molte ex atlete con curriculum da paura. Vi ricorderete, sfogliando le cronache di allora  o andando su Google il nome di Antonella Carta, di origini sarde, ex capitano della nazionale italiana  dove ha militato per 17 anni, partecipando ad un mondiale in USA nel 99 dove erano arrivate dopo  20anni, con 120 presenze e 31 goal in azzurro. Eppure, Antonella Carta  con 700 gare in serie A, 7 scudetti, 7 Coppe Italia,  una supercoppa italiana e  350 goal al suo attivo ha girato molte squadre italiane ma ha lasciato un pezzo del suo cuore in Campania. Ha giocato e vinto tanto anche a Giugliano di  Napoli. Con lei abbiamo parlato a lungo e ci ha confessato il suo amore per Napoli, i suoi ricordi e lo scudetto vinto a Giugliano e che  non esiterebbe ad entrare a far parte di un progetto sportivo interessante se le si dovesse presentare l’occasione per allenare.

“Certo – ci dice con un grande equilibrio e senso di responsabilità –  anche avendo un curriculum come il mio  non e’ comunque facile allenare, dove devi mettere insieme tante personalita’ ma accetterei di buon grado di far parte di un progetto ambizioso. Disposta anche ad andare via dalla mia Sardegna  ”. Lo dice   con entusiasmo ma sempre  ben ponderata .

  • Che ne pensa dell’esplosione del calcio femminile?

“Io credo che gia’ molti anni fa-dice convinta che –  bisognava dare spazio e credere in un progetto perche’ l’esplosione del calcio femminile era nell’aria. Ora, si spera che con il successo ottenuto dalle ragazze della nazionale, la Federazione, colga l’occasione per dare al settore la spinta necessaria per il decollo. Gli ultimi mondiali hanno dimostrato che le donne e il calcio femminile, fatto di sacrifici, tanta passione e pochi interessi economici, sia   pronto al grande salto. Me lo auguro come sportiva e chissà, magari, anche come addetta ai lavori. Lo spero fortemente, intanto, la federazione ha imposto alle societa’ di calcio maschile, obbligatoriamente, un settore femminile e questo gia’ mi pare un segnale concreto che da parte della federazione, ci sia la forte volonta’ a dare alle donne il giusto risalto”.

  • Se la chiamassero anche all’estero, lei sarebbe disposta a prendere in mano una squadra con un progetto serio?

“Certamente si, come sicuramente mi piacerebbe accettare qualche ruolo federale nel quale potrei mettere a disposizione la mia esperienza maturata in tanti anni di attivita’”.

Chissa’ che non si ritornera’ a parlare presto di Antonella Carta come mister o futura dirigente federale  dopo aver dato tantissimo al calcio come calciatrice ma soprattutto, aver ottenuto grandissimi risultati. Insomma, Antonella Carta, con tanta umiltà, tanto equilibrio e soprattutto con un  curriculum da brividi maturato negli anni, ha tutte le carte in regola per essere al vertice di un importante progetto nel calcio femminile nazionale.

 

 

 

 

 

 

Informazioni su Lorenzo Applauso ()
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore e fondatore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: