SUPERSTRADA TELESINA, QUESTIONE AUTOVELOX MANGIASOLDI, ADESSO LITIGANO ANCHE I SINDACI FRA FAVOREVOLI E CONTRARI

benevento strada statale 372 telesina autovelox (foto saverio minicozzi)

Emiddio Bianchi. Continua la polemica sugli autovelox “mangiasoldi” sulla superstrada Telesina. È d’obbligo una precisazione: non tutte le Amministrazioni dei comuni attraversati dalla statale 372 la pensano alla stessa maniera in materia di autovelox, sulla loro ubicazione e soprattutto sulle scandalose velocità massime che in alcuni tratti raggiungono i 60 chilometri orari, proprio per rimpinguare le casse comunali con le migliaia di multe propinate agli automobilisti col piede pesante. La polemica in questi giorni riguarda i sindaci Antonio Coletta e Floriano Panza, primi cittadini di Paupisi e Guardia Sanframondi, il primo favorevole agli autovelox, il secondo nettamente contrario. Se la giunta comunale di Paupisi rincara la dose con le postazioni, con noleggio di nuove apparecchiature piu’ sofisticate per beccare quanti piu’ automobilisti possibile, avallando la tesi della sicurezza, il primo cittadino di Guardia Sanframondi non gliela manda a dire: “Con queste iniziative si uccide il territorio, non si incentiva il turismo e si mette nelle condizioni di non creare economia al nostro territorio”. Il tutto per aggiustare i bilanci comunali, aggiungiamo noi.

 

 

 

 

 

About Emiddio Bianchi (3055 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

5 Comments on SUPERSTRADA TELESINA, QUESTIONE AUTOVELOX MANGIASOLDI, ADESSO LITIGANO ANCHE I SINDACI FRA FAVOREVOLI E CONTRARI

  1. Segnalo e informo a questo Sindaco un pò maldestro che ci stiamo organizzando per tutelarci noi utenti della statale telesina circa l’applicazione dell’autovelox:
    l’autovelox che fotografa la mia vettura mentre transito sulla suddetta in oggetto per andare al lavoro , che la velocità rilevata e di poco superiore al limite: chiunque avrebbe potuto distrarsi per qualche secondo e sbagliare, trattandosi di una differenza minima. ti chiedi se non possa trattarsi piuttosto di un errore dell’autovelox: chi ti assicura che l’apparecchio fosse correttamente funzionante? Sai bene che ormai tutti gli strumenti di controllo elettronico della velocità devono essere sottoposti, oltre alla normale verifica di funzionalità all’atto del collaudo e senza tale CHECK-UP il verbale a detta della Corte Costituzionale è illegittimo, non basta neanche che i verbali della stessa siano messi a disposizione del cittadino ma necessita che la contravenzione indichi espressamente la data dell’ultimo controllo eseguito su l’autovelox
    Sindaco noi andiamo al lavoro , in questi anni ho quasi concluso la relazione che consegnerò agli organi delle Istituzioni preposti ed in relazione vogliamo sapere i milioni di EURO ricavati ingiustamente che cosa ne avete fatto. un contribuente sfortunato che tutte la mattine per andare al lavoro la devo percorrere . BRAVO ALL’ALTRO SINDACO E SICURAMENTE PIù VICINO AL FORESTIERO. GRAZIE.

    • La madre di coloro che hanno permesso quella velocità ed hanno scelto quel luogo non pericoloso per l’ installazione dell’ autovelox,forse adorava gli elefanti.

  2. Ma la telefonia chi la gestisce. Se a gestirla sono i sindaci dei vari comuni, che provvedono anche alla manutenzione. Pio il prefetto non dovrebbe autorizzato gli autovelox dove la velocità è minore di 80 km orari.

  3. NICOLA DE PALMA // 11 Settembre 2019 a 15:21 // Rispondi

    Chi dice che tali strumenti sonodei deterrenti si sbaglia di grosso. Chi ss dove sono in quel punto rallentano e poi giù a “tavoletta”. Peccato per chi e distratto e per chi la percorre la prima volta. Secondo me gli autovelox dovrebbero essere occultati, gestiti dall’anas o dalla polizia stradale ma comunque con limiti di velocità consoni alla tipologia di strada. Tutti devono sapere e rispettare i limiti allora sì che gli incidenti diminuiscono.

  4. ANGELO ALTIERI // 11 Settembre 2019 a 22:16 // Rispondi

    Condivido pienamente il Sindaco di Guardia Sanframondi Floriano Panza,alla Faccia della Sicurezza,qua si pensa a fare Cassa per iComuni, Rapinando i poveri Automobilisti e distruggendo quel po’ di Turismo che è rimasto.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: