Ultime notizie

ARMI ILLEGALI E STUPEFACENTI NEL MIRINO DELL’ARMA

VENAFRO.I Carabinieri del NORM della Compagnia di Venafro hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria locale un pregiudicato resosi responsabile di detenzione, porto illegale di arma da taglio e minaccia aggravata. Nello specifico, l’uomo, all’interno di un bar, per futili motivi, minacciava con un coltello il titolare del citato esercizio commerciale, venendo bloccato da altro avventore presente che disarmava l’autore del reato e contattava senza indugio il numero di emergenza 112. I Militari, immediatamente intervenuti, attuavano servizi di istituto per il rintraccio dell’uomo che, di li a poco, veniva individuato e segnalato all’A.G. per porto illegale di arma da taglio e minaccia aggravata. Il coltello, del tipo proibito a serramanico, veniva sottoposto a sequestro. Si resta in attesa dei provvedimenti che saranno emessi dal Magistrato competente a carico dell’uomo.

Venafro(IS): Un operaio segnalato alla Prefettura per possesso e uso personale di  sostanze stupefacenti.

I Carabinieri del NORM della Compagnia di Venafro, la scorsa notte, durante un servizio perlustrativo, hanno segnalato alla competente Prefettura un operaio per possesso e uso personale di sostanza stupefacente. In particolare, nel corso di un controllo di routine nei confronti di un veicolo, i Militari effettuavano una perquisizione personale a carico dell’uomo che era alla guida, trovandolo in possesso di un involucro di cellophane contenente circa 2 grammi di sostanza stupefacente del tipo “hashish”. L’uomo subito dichiarava agli operanti che il quantitativo di droga era destinato al proprio fabbisogno personale. Sostanza tossica sottoposta a sequestro, mentre l’operaio veniva segnalato alla locale Prefettura per i provvedimenti di competenza.

Venafro (IS): Controlli a tappeto dei NAS. Un esercente di un’ attività commerciale denunciato all’Autorità Giudiziaria. Sequestrati alimenti privi dei requisiti di tracciabilità.

I Carabinieri del NAS, nel corso di attività ispettive e controllo nei confronti di esercizi pubblici, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria locale un esercente di un bar, perché responsabile di aver tenuto la cassetta di primo soccorso priva del contenuto minimo previsto. Un secondo controllo effettuato dai militari presso un ristorante, ha portato al sequestro di kg 50 di salumi privi di qualsiasi indicazione riferita alla tracciabilità. Nel corso dell’attività di controllo presso altro esercizio commerciale, ha portato alla chiusura di un deposito di alimenti attivato senza la prescritta notifica all’Autorità Sanitaria e privo dei requisiti minimi igienico-strutturali. Il valore dell’infrastruttura sottoposta a provvedimento ammonta ad euro 15.000 circa, mentre quello degli alimenti vincolati è pari all’importo di euro 3000 circa. I Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità sviluppano accurati controlli degli esercizi commerciali nei settori della sfera produttiva commerciale ed etico-sociale, allo scopo di garantire lo scrupoloso rispetto dell’esatta applicazione di leggi e regolamenti, per l’imprescindibile tutela della salute pubblica.

 

 

Informazioni su Lorenzo Applauso ()
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore e fondatore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: