Ultime notizie

“ESSERE. PERDERSI PER TROVARSI” DI VINCENZO NISIO. DOMENICA 6 OTTOBRE, LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO A PALAZZO FILANGIERI

 FORTUNA NATALE| San Potito Sannitico – Doppio appuntamento con la cultura e con l’arte a San Potito Sannitico in programma per domenica 6 ottobre, alle ore 17.30, presso “La sala delle Icone” nello splendido scenario dello storico Palazzo Filangieri De Candida Gonzaga.  Lo scrittore Vincenzo Nisio, piedimontese di nascita, presenterà il suo nuovo libro dal titolo “Essere. Perdersi per Ritrovarsi”. Tutti coinvolti nella riflessione, in segno di pace e di invito alla tolleranza per combattere l’ira de giorni nostri. L’incontro culturale si aprirà con i saluti della contessa Sissy Filangieri di Candida Gonzaga e del primo cittadino, il Sindaco di San Potito Sannitico, Francesco Imperadore. Introdurrà i lavori l’avv. Giovanna Mastrati che passerà la parola al moderatore del dialogo con l’autore, il giornalista del Mattino Gianfrancesco D’Andrea. Ospite d’onore l’artista campano ed internazionale, autore, compositore e musicista Luca Rossi. “Essere. Perdersi per Ritrovarsi” è un’infusione di sentimenti ed emozioni, dove l’autore racconta il dolore della perdita del padre, la delusione di un mondo che non appartiene più e la felicità di trovarsi. L’essenziale è il filo conduttore perduto. Il coraggio di fare delle scelte e di rischiare, in un’epoca in cui tutto sembra scontato, svanito, cancellato da più tratti di penna a favore di un sistema nel quale la libertà di esprimersi e di essere sé stessi è solo un termine senza definizione. C’è un tempo brusco in cui si riversano domande ed un giovane che trova risposte nei luoghi assonnati e stanchi, ma vivi come fossero appena nati. Qui si ritrova il proprio essere, si assimila il concetto e si ottiene dalla vita, dal tempo che non esiste, il premio più grande: conoscersi. Vincenzo Nisio Un libro emozionante, che vale la pena leggere tutto d’ un fiato. Noi abbiamo incontrato l’autore con il quale ci siamo soffermati sul suo interessante lavoro e per capire perchè l’idea di scrivere questo libro.

“Ho scritto questo libro perché nella scrittura ho sempre trovato una strada meravigliosa. Durante l’adolescenza ho iniziato a compilare un quaderno giallo che ancora conservo: piccole frasi, periodi, brevi storie, poesie, canzoni che poi ho anche registrato. Poi ad un certo punto, come capita ad ognuno di noi all’ improvviso, passa tutta la vita davanti ed io l’ho presa al volo insieme a tutte le emozioni, le piccole storie, i ricordi, le sensazioni, le esperienze, le delusioni, le gioie, i pensieri che ho sempre pensato, le poesie che ho sempre scritto, gli attimi che ho sempre vissuto. Ho scritto tutto su fogli di carta. Nasce così questo libro.L’ho scritto insieme a Dio, almeno credo. Ho ascoltato cosa c’era da ascoltare, sentito cosa non volevo sentire, capito cosa non avevo compreso. La vita, nonostante tutto, è il passaggio meraviglioso dell’essere: è così dura quanto straordinaria. Occorre liberarsi e comprenderla.Ho capito che non è utile giudicare dall’ alto, con una visione solamente esterna, ma occorre esplorare da dentro, ricercare l’essenza per sentirne il profumo e ratificarsi.

  • Che cosa si aspetta da questo libro?

“Che si possa aprire la mente dei tanti, dare un segnale. Mi auguro che chi non è mai stato sé stesso, chi non ha mai apprezzato l’essenziale, chi non ha mai pensato alle cose inutili e dato un senso a quelle utili, chi non si è mai conosciuto: finalmente possa trovarsi. Trovarsi è quindi un nuovo inizio, o meglio, l’inizio”.

  • Perché ha accettato di pubblicare il libro utilizzando la strada del crowdfunding?

“Ho accettato di pubblicare il libro con una casa editrice innovativa, Bookabook, che applica il crowdfunding, ovvero una raccolta fondi, per mettere i lettori al centro del progetto e far scegliere a loro su quali autori puntare e sostenere economicamente. Ho accettato questa sfida perché credo che con questo sistema ci sia innanzitutto meritocrazia, e poi anche sostenibilità editoriale. Siamo partiti a giugno ed ora sta per terminare la fase di pre-ordine del libro, mancano due settimane. Al di là di come andrà a finire la cosa meravigliosa è l’affetto e la disponibilità che sto ricevendo. È bellissimo accorgersi che ancora esiste un sentimento di unione, di comunità, di fiducia”.

 

Informazioni su Redazione ()
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: