Ultime notizie

BAMBINI AUTISTICI, INTERVIENE ZINZI: “L’ASL CASERTA STRAVOLGE PROGETTO ABA E MANDA IN CRISI LE FAMIGLIE. ZINZI: “SI FACCIA CHIAREZZA ”.

Caserta. E’ mai possibile che quelle poche volte che le cose vanno bene bisogna trovare il modo per farle andare male? Una mania tutta italiana ed endemica a sud. E’ quello che sta avvenendo con diversi bambini autistici casertani. I ragazzi miglioravano con il progetto ABA, le famiglie erano tranquille ora arriva la decisione dell’Asl Caserta di modificare il progetto o addirittura inserirli in un altro. Per questo le mamme sono su tutto le furie  sulla vicenda sulla quale è intervenuto anche il consigliere regionale Giampiero Zinzi con una nuova interrogazione indirizzata al Presidente della Giunta regionale, Vincenzo De Luca, avente ad oggetto “Interruzione della continuità terapeutica con metodo ABA per i bambini affetti da disturbo dello spettro autistico in provincia di Caserta”.

Zinzi torna ad affrontare dunque la tematica, accogliendo le rimostranze di un gruppo di genitori che lamentano una irrituale procedura di rivalutazione del piano terapeutico e un improvviso cambio di operatori.

Nello specifico da circa un mese i Centri convenzionati, sulla scorta di una non meglio precisata comunicazione ricevuta da parte dell’Azienda Sanitaria, avrebbero invitato le famiglie a recarsi agli Uffici dell’ASL Caserta per una visita di “rivalutazione del Progetto ABA”. In quella circostanza sarebbe anche stato comunicato che gli educatori che hanno seguito i bambini durante tutto il percorso non sarebbero ritenuti più figure idonee a svolgere queste terapie, nonostante i loro contratti e titoli di studio fossero stati presentati ed accettati dalla precedente Direzione.

Una modalità di azione inusuale che ha messo in agitazione tanto le famiglie interessate – che temono per le reazioni dei bambini al cambio di terapeuti ed eventualmente anche di terapie – quanto gli educatori esclusi dal progetto A.B.A..

“Quello che era ritenuto corretto fino ad un mese fa dall’Asl, improvvisamente non è più valido per la stessa Azienda. Qui – spiega Zinzi – due sono le cose: o finora è stato seguito un criterio sbagliato oppure è sbagliata questa revisione. Si faccia chiarezza e subito su questo ennesimo disagio che le famiglie, e in questo caso anche i Centri e gli operatori, sono costretti a subire”.

 

 

 

Informazioni su Redazione ()
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: