Ultime notizie

PSICOLOGIA – ANSIA OPPRIMENTE: UNA LETTRICE CI SCRIVE

* Nicole Cusano|Cara dottoressa,sono una ragazza di 26 anni. Premetto che ho sempre sofferto di stati ansiosi che il più delle volte sono sfociati in veri e propri attacchi di panico. Il mio primo attacco è avvenuto quando avevo solo 15 anni, dopo l’improvvisa morte di mio nonno. Da quel momento convivo con la paura che possa accadermi qualcosa di brutto da un momento all’altro: questa sensazione mi sta logorando dentro. Più volte ho creduto di morire, e nel corso degli anni mi sono sottoposta a varie visite specialistiche: esami alla tiroide, visite cardiologiche, visite pneumologiche, ecc… dalle quali, per fortuna, non emerge nulla di preoccupante. In un episodio che ben ricordo, mentre mi allenavo in palestra, iniziai ad avere una tachicardia così forte che la paura di avere un infarto mi condusse dritta dritta al pronto soccorso. In quella circostanza, effettuati gli esami di routine ed ECG mi dissero che si trattava di uno stato ansioso e gli accertamenti erano tutti negativi.In quest’ultimo periodo però, oltre alle solite aritmie, provo questa costante opprimente sensazione al petto, come un peso che non mi fa respirare. A volte questo peso sembra trasformarsi in una rabbia repressa, avrei voglia di urlare e piangere ma mi tengo tutto dentro e cerco di calmarmi con scarsi risultati. Inoltre non riesco a riposare bene da un po’ di notti perché sono tormentata dagli incubi e al risveglio ho questa strana sensazione di “testa vuota” come se potessi svenire da un momento all’altro, mista e nausea e brividi di freddo. Possono questi sintomi essere correlati all’ansia?La ringrazio dell’attenzione.

Distinti Saluti.

———————————————————

Gentile lettrice, il quadro che descrive sembrerebbe essere sostanzialmente ansioso, scatenato da una perdita che l’ha sconvolta in giovanissima età (evento traumatico – trigger)  che lei non ha forse mai pienamente elaborato, per quanto sia trascorso del tempo.Consideri inoltre che in autunno (così come in tutti i cambi di stagione) la sintomatologia ansiosa peggiora e di riacutizza, quindi è possibile che l’intensificarsi del suo malessere sia anche influenzato da questo. L’ansia dà luogo a moltissime manifestazioni somatiche. Essi non coinvolgono solamente gli aspetti mentali o cognitivi, ma anche la sfera emotiva e fisiologica che conduce al conseguente sviluppo di disturbi somatici che fanno parte del quadro ansioso anche quando appaiono intensi e persistenti (sintomi cardiovascolari, gastroenterici, respiratori, urinari, neurovegetativi, dermatologici e muscolari).Non abbia paura, l’ansia è un’emozione come la felicità, la tristezza, il disgusto… nessuno ci ha insegnato ad avere paura, nasciamo già “equipaggiati” per far fronte ai pericoli.Quando, infatti, percepiamo un pericolo (sia esso reale o immaginario) il nostro sistema di allarme si attiva e si mette in modo una cascata di eventi neurovegetativi che portano con sé tutta una serie di sintomi gia sopra elencati, che possono essere scambiati dal paziente come la conferma che c’è qualcosa che non va in noi e quindi facciamo bene a preoccuparci. Di conseguenza l’ansia aumenta, le reazioni fisiologiche aumentano, i pensieri negativi aumentano come in un circolo vizioso, una sorta di cane che si morde la coda, che può spesso condurre ad un vero e proprio attacco di panico.Ricordi che di ansia non si muore, non si sviene e non s’impazzisce, anzi il nostro corpo si prepara in maniera sana a fronteggiare l’avversità. Finora ha effettuato esclusivamente accertamenti medici? Nessuno le ha mai indicato la possibilità di rivolgersi ad uno psicoterapeuta? Considerato che ne soffre da tanto, perchè non effettuare un percorso psicoterapico per curarla? Spero di averla rassicurata per quanto possibile, ricordandole che la consulenza online non sostituisce mai quella dello specialista. Stia bene.

* Dott. ssa Nicole Cusano, Psicologa – Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale, Esperta in Neuroscienze Cliniche e Neuropsicologia, Consulente Tecnico d’Ufficio presso il Tribunale di Benevento

 

Informazioni su Redazione ()
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: