fbpx

PIEDIMONTE MATESE, IL TRE PINI RIABBRACCIA DI MATTEO, DA OGGI IL CENTRAVANTI È NUOVAMENTE BIANCOVERDE

Emiddio Bianchi. Piedimonte Matese. Marco Di Matteo è nuovamente un calciatore del Tre Pini. Già oggi pomeriggio il centravanti di Piedimonte Matese ha svolto il primo allenamento con la squadra di Camorani (nella foto), dopo che in mattinata aveva raggiunto l’accordo bonario col presidente del Comprensorio, Luigi Rega, dimostratosi sensibile a soddisfare la richiesta di Di Matteo per un suo ritorno a casa. L’intesa fa felici tutti, sia il Tre Pini che si rinforza in attacco con un giocatore di spessore tecnico superiore, che lo stesso Vairano che con i soldi risparmiati nell’operazione di svincolo avrà la possibilità di acquistare qualche altro pezzo da novanta. Di Matteo sostituirà Francesco Capaccione, non apparso all’altezza in questo scorcio di campionato, di quel bomber che in passato aveva sempre messo a segno molti gol. L’ingegnere, da persona intelligente, ha chiesto lui stesso di essere ceduto, quando ha capito che i suoi spazi si erano praticamente chiusi. Di Matteo sarà chiamato a fare a sportellate al centro dell’attacco per creare opportunità ai due esterni, un compito difficile, ma certamente alla sua portata per uno come lui, abituato più a svariate da trequartista. Domani, al suo terzo esordio da giocatore del Tre Pini, Di Matteo partirà dalla panchina, nei primi novanta minuti del doppio confronto con Venafro, valevole per la semifinale di Coppa Italia. Il suo debutto fin dal primo minuto è previsto per sabato prossimo, quando al Ferrante sarà di scena per una importantissima partita di campionato l’Isernia, una delle sue ex squadre. Sarà l’occasione per il Tre Pini di riconquistare la testa della classifica dopo il passo falso di domenica scorsa.

 

 

 

 

About Emiddio Bianchi (4299 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: