PIEDIMONTE, “IL PRESEPE, VIAGGIO VERSO L’UMANO – UN PERCORSO FRA STORIA, ARTE E FEDE”, IL 15 DICEMBRE LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO

Piedimonte Matese. Quella presepiale rappresenta, tutt’oggi, un’arte ancora e fortemente consolidata delle nostre tradizioni secolari; non un semplice simbolo religioso, ma vero e proprio strumento identificativo di una comunità, la nostra, di una società secolarizzata che intende ancora continuare a riconoscersi nella sua terra, segno tangente di un legame indissolubile alla sua terra, al suo essere, attraverso il realismo dei personaggi e di un’epoca tutt’altro che lontana.
Vale ancora parlare del presepe?
Partendo da questo presupposto, Don Emilio Salvatore ha quindi voluto approfondire, dare una risposta a questa domanda avvalendosi della testimonianza del prof. Marcellino Angelillo, cultore, nonché realizzatore di presepi napoletani su modello settecentesco il quale, munito di passione e grande dedizione, negli ultimi 20 anni ha inteso percorrere un iter di arte e fede culminante nella realizzazione di opere presepiali, uniche nel loro genere, nel territorio alifano-matesino.
Da questo lungo e vivo scambio di testimonianze scaturisce un lavoro Il presepe, viaggio verso l’umano – un percorso fra storia, arte e fede – , edito dalla Teaternum Edizioni, che intende soffermarsi e ripartire dal passato, quel passato inteso come fulcro indissolubile che fa da collante tra storia, arte e fede, appunto, e grazie al quale la contemporaneità si fa viva.
Un lavoro giunto al termine e che sarà presentato domenica 15 dicembre presso il santuario di Ave Gratia Plena, alle ore 16:30 e a cui parteciperanno illustri figure e studiosi dell’arte, moderate dal giornalista e dott. Alfono Feola.
Interverranno il prof. Giorgio Agnisola, Vice direttore della scuola di Arte e Teologia P.F. Teologica Italiana Meridionale – Napoli, la prof.ssa Giuliana Albano, Coordinatrice della Scuola di Arte e Teologia P.F. Teologica Italiana Meridionale – Napoli e il prof. Marcellino Angelillo, cultore locale di arte presepiale. Saranno inoltre presenti mons. Domenico La Cerra, Vicario foraneo di Piedimonte Matese e la dott.ssa Cristina Palumbo, coordinatrice del Circolo culturale P- G. Frassati.
La presentazione sarà altresì allietata dall’esibizione del cantante partenopeo Gianni Aversano, il quale eseguirà una serie di canzoni del repertorio popolare napoletano.

La conferenza sarà inoltre proposta anche il 20 dicembre, alle ore 17:30, presso la Sala biblioteca Francescana del Monastero di Santa Chiara di Napoli.
Saranno presenti per l’occasione il prof. Giorgio Agnisola, condirettore Scuola Arte e Teologia di Napoli, Mons. Arturo Aiello, vescovo di Avellino, prof. Valerio Petrarca, Università “Federico II”, il prof. Rosario Pinto, storico dell’arte e il prof. Marcellino Angelillo. Modererà la prof.ssa Giuliana Albano, coordinatrice della Scuola di Arte e Teologia di Napoli.

About Valentina Monte (839 Articles)
Giornalista Pubblicista iscritta all' Ordine dei Giornalisti della Campania

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: