PIEDIMONTE MATESE, CURIOSITA’, UNA LETTRICE CI SCRIVE: “CHE FINE HANNO FATTO LE LANCETTE DELL’OROLOGIO DEL CAMPANILE DI SAN DOMENICO?”

Redazione. Piedimonte Matese. Una lettrice curiosa ci ha inviato la foto, oltre che le sue perplessità, a proposito dell’antico orologio del campanile di San Domenico, privato dell’unico sistema per controllare l’ora: le lancette. “Circa un mese fa, passando sotto il campanile della chiesa di San Domenico, a mio parere la più bella fra le tante di Piedimonte, mi è balzato sotto gli occhi l’orologio senza le lancette, dove ero solita alzare la vista ogni volta che passavo da quelle parti. E’ ovvio che ho pensato ad un restauro e non a un furto, ma sta di fatto che ripassando da San Domenico nei giorni seguenti, la mia attenzione era sempre attratta da quell’orologio che non faceva più vedere l’orario. Per questo motivo, ho deciso di mandarvi la foto del campanile, con relativo orologio, che senza le lancette non ha senso di esistere”.  La cosa ci ha incuriosito e ci proponiamo di riproporla a chi di dovere, in attesa di avere una risposta, ammesso che nel frattempo, l’antico rilevatore del tempo non sia stato modificato in orologio solare.

 

 

 

 

About Emiddio Bianchi (3032 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

5 Comments on PIEDIMONTE MATESE, CURIOSITA’, UNA LETTRICE CI SCRIVE: “CHE FINE HANNO FATTO LE LANCETTE DELL’OROLOGIO DEL CAMPANILE DI SAN DOMENICO?”

  1. Ma dai!
    Ma non capite il messaggio implicito?
    “In questo loco Pie’ di Monte
    dove niun senso ha esser veri
    nulla può il tempo
    che lancetta rassicuri
    Perciò lasciate al vento
    contar che tutto passi
    che qui eterno è morir
    tra finti passi…..”

    Sono stata spiegata?
    (Una lancetta)

  2. Adesso ci stanno levando pure le lancette degli orologi.

  3. Caracciolo giovanni // 16 Dicembre 2019 a 10:54 // Rispondi

    Molto ptobabilmente tutto il meccanismo è in restauro. Questo implica anche lo smontaggio delle lance. Essendo meccanismi risalenti si primi del.Novecento tutti i componenti usurati devono spesso essere ricostruiti al tornio per donargli l’ originale funzione, cosa non semplice e che richiede lavoro da esperti appassionati ed ovviamente molto tempo.

  4. Caracciolo Giovanni Giuseppe // 16 Dicembre 2019 a 11:10 // Rispondi

    Ricordo che la manutenzione di questi grandi orologi che attivavano anche le campane era spesso affidata giornalmente anche ai meccanici di automobili. In realtà vi erano e vi sono grandi ruote dentate ed ingranaggi per la trasmissione del moto alle lance. Provvedevano alla ricarica ed alla lubrificazione con grasso speciale ed olio minerale. Periodicamente un esperto controlla che i componenti svolgono bene il lavoro.

  5. Nessun giorno
    è tracciato
    ne’ lancetta ci condurrà al futuro
    noi siamo presente che si pensa
    e nel pensarsi dura

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: