MONDRAGONE, DISCARICA DI “CANTARELLA”: CONTINUA LA BONIFICA

Mario Zannone|Mondragone.Continua la bonifica della cava Cantarella, sito utilizzato, negli anni del Ce4, per stoccare i rifiuti del comune di Mondragone e non solo. Si profilava un disastro ambientale senza precedenti nel futuro per via dei rifiuti combusti. Numerose le fumarole e l’accertamento di zone calde a causa della  combustione profonda occorsa all’immondizia interrata.. Oggi la  Regione,  sta bonificando sventando un attentato alle falde acquifere e all’intero comparto agricolo. Le vicende storiche però non andrebbero dimenticate. La Cantarella , infatti, risulta rappresentativa di una storia  confusa, gestita in maniera inopportuna dai protagonisti di allora, a tutti i livelli. Una catena di comando a partire dai vertici commissariali che permetteva, in piena emergenza rifiuti in Campania, qualsiasi scempio. La Cantarella non si salvò. Diversamente furono salvate, grazie alla mobilitazione popolare, altri siti come quello di Torretta in Falciano del Massico, destinatario di 5 milioni di ecoballe; di Casanova in località Carani;  di Croce di Casale e di Carabottoli a confine con i comuni di Carinola, Falciano e Francolise.

About Redazione (8246 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: