TRE PINI, LA COPPA ITALIA È ANCORA TUA, ANNICHILITO CAMPODIPIETRA, 4-0

Emiddio Bianchi. Isernia. La finale di Coppa Italia  fra Tre Pini e Campodipietra dura solo trenta minuti, il tempo che ci mette la squadra di Camorani per sbloccare una partita che fin dai primi minuti è stata dominata dai biancoverdi. Il clamoroso 5-5 dell’incontro di campionato è un lontano ricordo perché Napolitano per tutti i 95 minuti non ha dovuto fare neppure una parata, a differenza del portiere molisano che oltre a raccogliere quattro palloni nella sua porta, ne poteva prendere almeno altrettanti se il Tre Pini non avesse sciupato altre clamorose palle gol. Due gol per tempo per il Tre Pini, di Ricci e Vecchio nella prima frazione di gioco e di Tudovshi e Langellotti nella ripresa. Un dominio assoluto che è stato propiziato da un centrocampo con i fiocchi dove Santangelo si è dimostrato un autentico gladiatore fino a quando ha retto. “Tutti hanno giocato bene – ha sottolineato Camorani a fine partita–, solo così si possono giocare partite simili”.  In effetti per annichilire una formazione come il Campodipietra, reduce da otto vittorie consecutive, ci voleva il Tre Pini di Isernia, forte e concentrato in tutti i reparti. La squadra vista oggi può anche non accontentarsi della Coppa Italia, Vairano e Venafro sono avvisate.

 

 

 

 

 

 

 

 

About Emiddio Bianchi (3314 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: