DOPO COVID, IN ATTESA DI UNA POSSIBILE RIAPERTURA C’E’ GIA’ CHI PRENDE LE CONTROMISURE

Alvignano. Guardando il dopo coronavirus, con un pizzico di ottimismo, i tanti commerciati aspettano con ansia  numeri migliori e di conseguenza, cresce anche l’attesa  apertura, sia pure graduale e con sostanziali accorgimenti, delle attività commerciali che hanno messo in ginocchio tanti, troppi imprenditori. Ma cosa si prevede, cosa si potrà  fare dal momento in cui esiste una disposizione di apertura?

”La prima cosa è la tutela dei clienti e dei nostri operatori. Ci mancherebbe altro – spiega deciso il titolare Pasqualino Rossi della nota pizzeria Elitè di Alvignano, ormai alla ribalta della cronaca per le sue specialità. Chi non conosce la sua pizza nel ‘ruoto?- certo, nell’attesa della riapertura stiamo valutando tutta una serie di  procedure per tutelare i nostri clienti e il nostro staff. Fra i tanti  l’ingresso e l’uscita con zone separate, la riduzione dei posti da 140 a 60, tre turni complessivi con inizio

ore 19:00-20:30 dalle 20:30-22:00 e dalle  22:10 ultimo turno. Pensiamo ai servizi a domicilio, con prenotazione anche on Line il che eviterebbe ulteriori contatti per chi lo vorrà dando maggiore sicurezza a tutti.Poi i prodotti per la sanificazione in ogni sala come del resto  abbiamo già da tempo.

Cosi come la sanificazione  del locale ogni giorno. Inutile poi dire che tutto lo staff sara’ provvisto di mascherine e guanti.  Poi consentitemi di chiudere con una frase che non ritengo sia una frase fatta ma è qualcosa che sento davvero. Se stiamo attenti andrà davvero tutto bene”.

 

 

About Redazione (10281 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: