CONDANNATO L’EX VESCOVO DI ALIFE DI CERBO, LA PERPETUA E IL MARITO: AVREBBERO SOTTRATTO 900MILA EURO AD UN ANZIANO PRETE

Piedimonte Matese. Avrebbero sottratto  circa 900 mila euro ad un anziano sacerdote approfittando del suo stato di deficienza  psichica. Il tribunale di Santa Maria Capua Vetere,  dopo il rito abbreviato, ha condannato l’ex Vescovo della Diocesi di Alife Caiazzo, Valentino Di Cerbo, alla pena di 1 anno e quattro mesi di reclusione ed una multa di 133 euro. Condanne anche per la sua perpetua R. C.D’A. e il marito G. F., alla pena di due anni e quattro mesi di reclusione, con una multa di 200 euro. I tre dovranno anche pagare le spese processuali. “I tre  – Ssi legge nella sentenza  – approfittando dello stato di deficienza  psichica dell’anziano sacerdote, le cui capacità di autodeterminazione e comprensione erano fortemente compromesse a causa delle gravi lacune amnesiche riscontrate, inducevano il predetto prelato a compiere movimentazioni  finanziarie, nonché atti traslativi di aura patrimoniale in loro favore, per un importo di euro 894.636,30. Ciò avveniva in un breve lasso temporale, tra l’anno 2012 e l’anno 2013”.

 

 

About Redazione (9237 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

2 Comments on CONDANNATO L’EX VESCOVO DI ALIFE DI CERBO, LA PERPETUA E IL MARITO: AVREBBERO SOTTRATTO 900MILA EURO AD UN ANZIANO PRETE

  1. Altro che avrebbero dovuto condannarli al duro lavoro di pulizia 24 h nei centri covid a vita.
    Brutti fetenti eretici

  2. Amen !

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: