LETINO, LA ZONA ROSSA, IL PRESIDIO DELL’ESERCITO SUBITO DOPO IL LAGO MATESE

Redazione. Letino. La proroga del comune di Letino in zona zona rossa al giorno 27 maggio, al momento l’unica in Italia, non ha lasciato certamente contenti gli abitanti della cittadina del Matese. Il governatore De Luca si è visto costretto ad allungare i tempi del confinamento per via degli altri quattro casi registrati che hanno portato il numero attuale dei contagiati a 18. Troppi per una comunità di poche anime a circa mille metri di altezza. Le due strade di accesso al paese, quella che sale da Fontegreca, passando per Gallo e quella che si arrampica da Piedimonte Matese, sono presidiate dalle forze dell’ordine e nessuno, senza cause di assoluta necessità, può entrare o uscire dal territorio comunale. Per documentare il posto di blocco abbiamo superato di pochi chilometri il lago Matese. In località “Sprecavitelli”, prima della Piana delle Secine che i conoscitori della montagna conoscono molto bene, tre militari dell’esercito impongono l’alt alle pochissime persone che ancora non sono al corrente della situazione. Hanno dato il cambio ad una pattuglia di valorosi carabinieri che hanno passato la notte in quel posto ad una temperatura di pochi gradi sopra lo zero.

 

 

 

 

 

About Emiddio Bianchi (2814 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: