BAIA E LATINA, IL PICCOLO MICHELE È TORNATO A CASA, L’INCIDENTE DI VENTI GIORNI FA È SOLO UN BRUTTO RICORDO

Emiddio Bianchi. Baia e Latina. Venti giorni al Santobono di Napoli, di cui la metà in coma farmacologico, ma alla fine il piccolo Michele ha avuto la meglio e oggi è tornato a casa. La mamma del bambino ha visto esaudite le sue preghiere, come pure i suoi parenti che lo hanno aspettato davanti al portone di casa, ansiosi di poterlo riabbracciare. Certo ci vorrà ancora del tempo per una completa guarigione ma il peggio è passato. L’undici di maggio il piccolo era salito su di un quad-giocattolo, eludendo la sorveglianza, andandosi a schiantare contro un muretto. Una emorragia cerebrale, una frattura alla gamba ed altri traumi, poi il trasferimento in elicottero  a Napoli dall’ospedale di Piedimonte. Per giorni si è temuto che non potesse farcela ma alla fine ha vinto lui e oggi è stato dimesso. Bentornato a casa Michele.

 

 

 

About Emiddio Bianchi (3161 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

1 Comment on BAIA E LATINA, IL PICCOLO MICHELE È TORNATO A CASA, L’INCIDENTE DI VENTI GIORNI FA È SOLO UN BRUTTO RICORDO

  1. Auguro al piccolo Michele di tornare il più presto a giocare con i suoi amici in perfetta forma.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: