ISERNIA, PADRE E FIGLIO ARRESTATI PER AGGRESSIONE AD ALCUNI VICINI, MA IL GENITORE È NON VEDENTE

Redazione. Isernia. È stato rimesso in libertà dopo l’arresto, un uomo accusato insieme al figlio di aver infierito nel corso di una lite con feroci colpi alla testa su di alcuni vicini di un terreno agricolo. Il Giudice incaricato per il Riesame ha revocato la misura restrittiva nei confronti del padre per insussistenza delle esigenze cautelari. È stato infatti dimostrato dall’avvocato difensore che l’uomo è invalido al 100%, per una totale cecità e che quindi era praticamente impossibile che potesse colpire i contendenti alla testa, non potendosi accorgere neppure della loro presenza. Oltretutto, la cecità esclude la possibilità che vi possa essere un pericolo di reiterazione del reato e che di conseguenza la reclusione era inopportuna, anche se in un primo momento la versione dei due familiari era stata ritenuta non attendibile. La posizione del figlio, dopo questi sviluppi della vicenda, è al vaglio più approfondito degli inquirenti.

 

 

 

 

About Emiddio Bianchi (3167 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: