LA ZIA MUORE NEL 2013, LA NIPOTE CONTINUA AD INCASSARE LA PENSIONE

Gli zii hanno sempre ruoli da benefattori, spesso lasciano eredità a beneficio dei nipoti ma questa volta però è stata la nipote ad impossessarsi, illegalmente però, della pensione della zia. Peccato che la donna fosse morta nel 2013, ben sette anni fa e lei ha continuato, fino al 2017, come se la zia fosse viva, a percepire la sua pensione. Ovviamente, il beneficio è stato “interrotto” dalla legge. E’ quanto hanno scoperto i finanzieri di Torre Annunziata (Napoli) che hanno notificato a una donna di 50 anni, nipote della donna deceduta, residente a Santa Maria la Carità (Napoli), un decreto di sequestro emesso dalla Tribunale su richiesta dell’ufficio inquirente guidato dal procuratore Nunzio Fragliasso.

La 50enne ha ritirato, per tutti questi anni, la “reversibilità” e l’indennità di invalidità civile che l’Inps accreditava sul conto corrente intestato a lei e alla zia deceduta. Il provvedimento di sequestro fino a 50mila euro, la somma che la donna indagata avrebbe percepito indebitamente, riguarda una parte dell’appartamento del quale ha 50enne la disponibilità.

 

About Redazione (8532 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: