PIEDIMONTE MATESE, LA SERIE D, IL PERCHÉ DI UN PROGETTO VINCENTE

Emiddio Bianchi. Piedimonte Matese. Chi l’avrebbe mai detto che al termine di una stagione così tribolata, l’alto casertano avrebbe portato in serie D due formazioni, Comprensorio e Tre Pini, e che Vairano e Piedimonte Matese si stringessero poi la mano per un progetto comune? Forse nemmeno il più incallito degli scommettitori ci avrebbe giocato un euro. Eppure, il progetto di una quarta serie competitiva (e non la quinta come nella fugace apparizione del Capriati, quando c’era ancora la C2) è partito, persino con prospettive che dai nomi del nuovo tecnico, Corrado Urbano, e dei nuovi calciatori che andrà ad allenare,  non farebbero pensare ad una toccata e fuga nel principale torneo dilettantistico italiano. Di certo Rega e Pepe non vorranno fare le comparse, lo hanno dimostrato fin da subito, portando sulla panchina di Piedimonte un tecnico esperto come nessuno della categoria, peraltro piedimontese anche lui, ma del paese ciociaro. Sacrificare la guida tecnica di due allenatori vincenti come Urban e Camorani, è stato un segnale importante perché l’ex tecnico del Cassino è forse l’uomo adatto per mettere su una squadra che deve essere praticamente rifatta da zero. Urbano conosce vita, morte e miracoli di tutti i calciatori di serie D, soprattutto fra le giovani leve, ed è stato lui a dettare i nomi di coloro che dovranno fare le fortune del Matese, oltre ai pochi che saranno confermati tra gli ex Tre Pini e Comprensorio. Già sono diversi i calciatori che sono stati presentati al Ferrante, di ogni settore del campo, a partire da un buon portiere under che consentirà di liberare un posto ad un uomo di esperienza nella zona nevralgica del terreno di gioco. I giovani calciatori, quattro under contemporaneamente in campo, come ha più volte sottolineato Urbano, possono fare la differenza in serie D. Per questo sarà indispensabile l’oculatezza di Filippo Inglese, il responsabile generale delle formazioni minori, che sarà affiancato dai tecnici più affidabili del settore. Di sicuro il Matese non sarà l’ennesima meteora casertana: Rega ha abituato i suoi tifosi a guardare in alto e anche in serie D dovranno fare i conti con la sua squadra.

 

 

 

About Emiddio Bianchi (3160 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: