SAN GREGORIO MATESE, MIGLIORANO LE CONDIZIONI DELL’UOMO CADUTO IN UN CREPACCIO, NON È PIÙ IN PERICOLO DI VITA

Redazione. San Gregorio Matese. Non è più in pericolo di vita l’anziano di Letino che circa dieci giorni fa era caduto in un crepaccio profondo una ventina di metri in un angolo della montagna del territorio di San Gregorio Matese. Le condizioni di G. B. Tomasone erano apparse da subito molto gravi, sia per l’età avanzata, 88 anni, che che per le gravi fratture che aveva riportato agli arti inferiori, che avevano consigliato ai medici di ricoverarlo in prognosi riservata nella terapia intensiva dell’ospedale di Piedimonte Matese. Dopo le cure preziose dei rianimatori e dell’equipe ortopedica che gli ha ricomposto le fratture, da ieri all’uomo è stata sciolta la prognosi, per cui fra qualche giorno potrà ritornare nuovamente sulle sue montagne del Matese.

 

 

 

About Emiddio Bianchi (3157 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: