PAR CONDICIO-REGIONALI: DE ROSA, COSTANZO E CUSANO SI CONFESSANO

Lorenzo Applauso|Tre partiti, tre pareri, una intervista tripla aspettando le prossime regionali. Oggi l’inizio ufficiale della campagna elettorale. Su temi diversi ma, con domande uguali, abbiamo sentito in questo speciale “Par condicio” tre autorevoli candidati in ordine  alfabetico, Damiano De Rosa (Fratelli d’Italia), Benedetta Costanzo (5 Stelle) e Roberto Cusano (Campania libera). E’ modo per conoscerli meglio, per conoscere le loro idee e i loro obiettivi politici. Un medico, un infermiere e un avvocato. Eccoli in questa sorta di faccia a faccia che abbiamo realizzato per casertasera.

– C’è una problematica o un motivo in particolare che l’ha spinta a candidarsi e per la quale vorrà impegnarsi in politica?

Damiano De Rosa:” La mia esperienza amministrativa di questo primo anno e mezzo quasi, come Sindaco ed Assessore della CMM del Matese, mi ha fatto capire che in politica le cose si possono fare seriamente ed i problemi si possono risolvere anche in tempi brevi. Proverò a mettere lo stesso impegno, la stessa passione e la mia competenza al servizio della collettività, laddove Dovessi essere eletto”.

Benedetta Costanzo: “Sono stata sempre contro le ingiustizie e dalla parte dei più deboli ed il motivo che mi ha spinto a candidarmi è il desiderio di poter dare voce alle categorie meno fortunate, agli ultimi in modo da essere il tramite per le loro istanze”.

Roberto Cusano:” Dopo Venti anni in amministrazione, di cui quindici da sindaco, mi sono reso conto che la politica a Caserta non esiste: esistono i politicanti”.

– Ci dica un motivo per il quale dovrebbero votarla?

D.D.R.  “Ho scelto di fare politica “attivamente” dopo essermi affermato nel settore privato nei circa 22 anni di professione finora svolti. La Politica è una scelta di natura altruistica che mi sta consentendo di mettere la mia persona e la mia voglia di fare per risolvere problematiche e creare iniziative nei vari settori amministrativi”.

B.C.: “Sono una cittadina prestata momentaneamente alla Politica (la maiuscola non è casuale) e sono lontana anni luce dalle dinamiche che hanno sempre caratterizzato la vecchia nomenclatura, fatta di favoritismi, di “do ut des”.

R.C.: “Abbiamo bisogno di cambiamento. Caserta deve riacquistare la sua dignità politica in ambito regionale”.

Quali saranno i due obiettivi, nei settori che le esponiamo per i quali si impegnerà all’indomani dalla sua eventuale elezione: Sanità, Lavoro-occupazione, infrastrutture e perchè?

D.D.R. Sono dell’idea che bisogna conoscere bene le cose, ragion per cui (in caso di elezione) passerò i primi tempi a studiare e ad osservare i settori indicati nella domanda per comprenderne dall’interno criticità e possibili interventi migliorativi o innovativi. Sicuramente la sanità ha bisogno di ristabilire da subito il contatto con l’utenza, amplificando strutture e personale territoriali”.

B.C. “In quanto medico ho un particolare interesse per tutto ciò che riguarda la Sanità ed il diritto alla Salute in particolare, in Campania abbiamo molti professionisti eccellenti che spesso non vengono messi nelle condizioni di lavorare al meglio per offrire una adeguata assistenza all’utenza tant’è che molti colleghi sono costretti ad emigrare verso strutture ospedaliere del nord o, addirittura, all’estero e questo non deve assolutamente più accadere”. Bisogna, inoltre, riorganizzare l’assistenza medica delle strutture periferiche con la finalità di scongiurare l’ingolfamento nelle grandi città. Il M5S ha in programma, poi, lo snellimento delle liste di attesa al fine di rendere più veloce la diagnosi e la cura delle patologie di natura neoplastica maligna in cui, è res nota, il fattore tempo è importantissimo per una migliore prognosi”.

R.C. :”Siamo carenti in tutti i settori. Manca una visione e una vera progettualità. E’ necessario ripartire da qui sia nel campo delle infrastrutture che nel campo del lavoro. Nella sanità purtroppo c’è un po’ di tutto, da tutte le parti; mancano un piano e una rete ospedaliera che sappiano dare risposte veloci ed efficaci all’utenza in tutti i settori della salute”.

Quali i suoi obiettivi a lungo termine (almeno uno) del suo programma elettorale per il quale farà di tutto per centrarlo nel corso della sua eventuale attività di consigliere regionale?

D.D.R: Riqualificazione, salvaguardia e promozione di iniziative territoriali a sostegno delle bellezze naturalistiche, agricole ed architettoniche della provincia, principali strumenti per la creazione di occupazione e sviluppo in forma autonoma ed indipendente”.

B.C.:”In questi ultimi mesi mi sono messa sulle tracce dei vari fondi europei stanziati per la nostra Regione e mi sono resa conto che i bandi spesso vanno deserti e le proroghe totalmente ignorate. Uno in particolare ha carpito la mia attenzione avente ad oggetto lo smaltimento e la bonifica dell’ amianto.Arriveranno ancora tanti soldi ma se non vengono spesi torneranno indietro.Il mio impegno sarà quello di rendere questi bandi più fruibili attraverso l’individuazione magari di personale formato e dedicato solo a questo tipo di attività”.

R.C.: ”L’attenzione rivolta alla provincia di Caserta. Mi riferisco all’esigenza del nostro territorio di non essere dimenticato; ritengo fondamentale la presenza di un rappresentante della nostra zona, di un esponente che ne conosca l’estrema fertilità. Da anni Caserta è considerata scarto e al tempo stesso rifugio, questo va riconosciuto. Mi candido perché ritengo che si possa e si debba fare tanto per valorizzare dei luoghi e delle comunità, oltre che professionisti in ogni ambito, che hanno tanto da offrire alla Regione Campania per arricchirla”.

– Una promessa che lei non farebbe mai ai suoi elettori?

D.D.R.:” “Togliere” in soli cinque anni le ecoballe dai siti dove ancora oggi giacciono abbandonate: un procedimento serio di bonifica ambientale è lungo e complesso e non può essere oggetto di una bassa “speculazione elettorale”. Diciamo che non mi è mai piaciuto in generale fare promesse. Penso di averle fatte solo ai miei figli (e spero di averle sempre mantenute); preferisco indicare obiettivi da raggiungere e lavorare per garantire il risultato”.

B.C: ”Non prometterei mai un qualcosa che già so che a priori non posso mantenere, ci metto passione e serietà in tutto ciò che faccio ed illudere le persone per un tornaconto personale non rientra assolutamente nel mio modo d’essere”.

R.C.: ”Quella che non riuscirei a realizzare”.

La domanda che non le abbiamo fatto e alla quale vorrebbe rispondere?

D.D.R: ” Quanto pesa sugli affetti la sua scelta di fare politica?

B.C.: “Come vede la nostra Regione nei prossimi anni? Sono una inguaribile sognatrice e spero che la nostra Terra, dalle grandi potenzialità, possa ritornare agli antichi fasti della Campania Felix e ciò attraverso il potenziamento del turismo e l’esportazione dei prodotti locali”.

R.C.:”Sarebbero tante. Ma le domande le lasciamo ai giornalisti, un politico risponde responsabilmente senza sottrarsi mai… anche se queste domande alcune volte potrebbero essere scomode”.

I CANDIDATI IN SETTE RIGHE, CHI SONO

Damiano De Rosa: avvocato e docente SSPL Unimol, residente a Prata Sannita, sposato con Carolina, due figli bellissimi e tantissimi amici ed amiche a cui non rinuncerei per nulla al mondo, tifoso del Napoli e pescatore e giocatore di padel;

Benedetta Costanzo: Benedetta Costanzo, di Trentola Ducenta, dirigente medico ASL Caserta, specializzata in medicina del lavoro,  ;   si occupa di patologie da pregressa esposizione all’amianto. Ha  praticato quasi tutti gli sport ma tra i preferiti il nuoto,   sci e la subacquea. Ha un brevetto Padi che mi consente di fare immersioni anche su relitti e ad una profondità fino a 40 metri;

Roberto Cusano. E’ di Ruviano . Infermiere professionale. Sposato da 25 anni e padre di due figli. Hobby: fare politica.

 

 

 

About Lorenzo Applauso (2008 Articles)
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore e fondatore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: