PIEDIMONTE MATESE, GASOLIO DAI RUBINETTI, LA COMMISSARIA CHIUDE LA CONDOTTA IDRICA

Redazione. Piedimonte Matese. In serata, dopo le innumerevoli segnalazioni di cittadini che avvertivano chiaramente il nauseabondo odore di gasolio che veniva fuori dai rubinetti delle loro abitazioni, la commissaria prefettizia ha emanato un’ordinanza nella quale si vieta il consumo dell’acqua potabile in via Matteotti e in parte della borgata di Sepicciano per i prossimi tre giorni. “Da me si sente odore di nafta persino per le scale”, ci ha detto un cittadino piedimontese. Qualcuno, all’oscuro di tutto, potrebbe persino aver bevuto il cocktail acqua-gasolio o cucinato con il miscuglio incriminato. L’inquinamento si è verificato subito dopo il black out della mattinata ma I tecnici comunali non sono riusciti a capire come il gasolio (ammesso che si tratti di questo tipo di carburante) possa essersi infiltrato nella condotta idrica. Da qui il divieto emanato dal Comune per le prossime 72 ore. Dal guasto ci hanno rimesso gli incolpevoli cittadini, senz’acqua e con le cisterne da ripulire, per chi possiede un autoclave. Ma di questo si parlerà in un secondo momento, quando si dovrà mettere mano ai portafogli.

 

 

About Emiddio Bianchi (3173 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: