PIEDIMONTE MATESE, GASOLIO DAI RUBINETTI, IL GRANDE IMPEGNO DEI TECNICI DEL COMUNE MA L’INQUINAMENTO È SEMPRE UN MISTERO

dig

Emiddio Bianchi. Piedimonte Matese. È innegabile impegno di quanti stanno cercando di capirci qualcosa in merito alla fuoriuscita di gasolio (o di altri liquidi inquinanti) che hanno invaso una delle condotte idriche di Piedimonte Matese. Purtroppo, al momento, l’unica cosa certa è che i cittadini di via Matteotti e di una parte del borgo di Sepicciano, che da un paio di giorni oltre all’acqua vedono uscire gasolio dai rubinetti, sono stati riforniti in un primo tempo dalle autobotti della Comunità Montana e da questa mattina attraverso un by pass che dovrebbe garantire un’acqua potabile nelle numerose abitazioni che sono state coinvolte. Purtroppo i molti che si servivano di autoclave dovranno ugualmente ripulire e sanificare le loro cisterne, alcune delle quali sono diventate di colore marrone. E questa non è una operazione semplice e oltretutto che si fa gratuitamente. Continua intanto il mistero su come il carburante possa essersi infiltrato nell’acquedotto. Tante le ipotesi, tutte puntualmente smentite dai fatti. Nemneno i sigilli posti ad un distributore nelle vicinanze sembra che abbia svelato il mistero. Nessuna ipotesi viene esclusa dopo il black out elettrico di sabato, con qualcuno che parla addirittura un sabotaggio. Di sicuro c’è chi si sta spremendo le meningi per ripristinare la situazione ma l’individuazione del guasto non sembra di facile soluzione.

 

 

 

 

About Emiddio Bianchi (3161 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: