NUOVE DIPENDENZE : COME INTERNET CI STA INFLUENZANDO, IL TEMA TRATTATO IN UN CICLO DI CONVEGNI CON GLI ESPERTI  

RIARDO. Si è concluso ieri il ciclo di convegni sulle dipendenze non convenzionali, in specie la dipendenza da internet che tra giovani e meno giovani risulta, al giorno d’oggi, sottovalutata. Con l’aiuto di politici, psicologi, medici, insegnanti, è stata confrontata l’incidenza che il mondo tecnologico ha sul mondo reale, con i relativi aspetti positivi e negativi.

Il ciclo di convegni è iniziato venerdì 4 settembre alle ore 16:00 presso la sala consiliare del Comune di Alvignano, 18:00 sala consiliare del Comune di Baia e Latina, ore 20:00 Tenuta Donna Fausta, continuando il 5 settembre alle ore 16:00 presso la sala consiliare del Comune di Riardo, 18:00 Masseria Cantina e concludendo alle 20:00 presso Tenuta D’Ausilio.

Tanti gli ospiti, tra cui il consigliere regionale uscente e avvocato Luigi Bosco, che oltre ai saluti istituzionali ha specificato come internet, se utilizzato male, produca assuefazione e isolamento sociale, nonchè come la politica abbia il dovere morale di creare alternative di socializzazione soprattutto tra i giovani, ma anche favorire l’occupazione con meno burocrazia e meno difficoltà imprenditoriali. Ha partecipato anche Francesca Trovato (medico di medicina generale e politico) la quale, da medico ha chiarito le ripercussioni ed effetti collaterali che l’utilizzo incontrollato di internet produce sul corpo umano, da problemi alla vista, a problemi posturali e poi da politico ha sottolineato il ruolo preminente che deve avere la famiglia, come luogo di socializzazione, educazione e maturazione di valori etici.

Gianluigi Santillo, da politico e insegnante, ha fatto notare come lo sport sia una “medicina naturale” per corpo e mente, abbia una funzione non solo di sana competizione, ma anche di aggregazione sociale, “insegnante di senso civico e lealtà” e dunque la politica deve investire in spazi e progetti sportivi. Giovanna Sparago, assessore alle politiche sociali del Comune di Caserta, ha sottolineato l’importanza dell’alfabetizzazione ad Internet, l’importanza di saper usare uno strumento così potente, così utile, ma anche così ricco di insidie. L’incidenza psicologica dell’uso smodato di internet è stata affrontata approfonditamente e tecnicamente dalla Dott.ssa Keoma Colapietro, psicoterapeuta e psicologa. Ha moderato gli incontri Melissa Bonafiglia (studentessa e giornalista freelance). A Riardo è intervenuto per un saluto istituzionale il Sindaco Armando Fusco e il Presidente dell’Ente Parco del Matese Vincenzo Girfatti, a Roccaromana presso Tenuta Donna Fausta è intervenuto il Sindaco di Roccaromana Nicola Pelosi per un saluto, mentre a Teano presso Masseria Cantina è intervenuto Carlo D’Angelo, coordinatore servizi sociali dell’ambito C3.

 

About Redazione (8527 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: