MATESE-SAVOIA 2-2, TUTT’ALTRO CHE UN’AMICHEVOLE, MOLTO FALLOSI GLI OSPITI, BUONA LA PARTITA DEGLI UOMINI DI URBANO

dav

Emiddio Bianchi. Piedimonte Matese. Dopo i primi test con squadre di pari valore, almeno sulla carta, con risultati positivi portati a casa, la partita con il Savoia rappresentava un grande banco di prova. Contro una formazione che nello scorso campionato aveva ceduto la prima posizione solo al Palermo, Urbano ha avuto una risposta convincente dai suoi giocatori. È stata partita vera, lo dimostrano i tanti falli commessi dalla squadra di Salvatore Aronica, l’ex capitano del Napoli, rimasta in undici solo perché l’inespero direttore di gara non ha avuto il coraggio di mandare fuori dal campo un paio di calciatori ospiti, rei di falli da cartellino rosso. Il direttore di gara ha avuto anche il torto di regalare il gol del pareggio al Savoia, nonostante un evidente fallo commesso ai danni di Kucmanovic, il portiere del Matese che è rimasto a terra dopo il gol del 2-2. Ospiti in vantaggio nel primo tempo con una bella rete del centravanti del Savoia. Risultato ribaltato in pochi minuti da Negro, autore di una doppietta. Il definitivo pareggio nella ripresa. Buona la prestazione dei ragazzi di Urbano, con note di particolare merito ad Antonio Riccio in difesa, a Di Lullo a centrocampo e al tandem d’attacco Abreu-Negro. Diversi gli uomini rimasti in tribuna per acciacchi vari o per altri motivi, primi fra tutti Ciotola e Costantino. Se questa è la serie D, il Matese ha dimostrato che può fare un campionato da protagonista e non da comprimario. Un plauso agli organizzatori della partita che hanno fatto rispettare in modo esemplare le disposizioni anti covid.

 

 

 

 

 

 

 

 

About Emiddio Bianchi (3168 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: